1° Concorso Internazionale di Poesia, Contrade in Valle d’Itria

1° Concorso Internazionale di Poesia, Contrade in Valle d’Itria

Poesia, dal greco “poieo”, sta a significare il fare artistico. Questo è un modo di esprimersi dei poeti, che, lasciandosi trasportare all’infinito dall’immaginazione e abbandonandosi all’incanto, fanno sì che, attraverso i componimenti, la “verità” si manifesti.
Questo vuol essere il 1° Concorso Internazionale di Poesia, Contrade in Valle d’Itria, in cui ogni poeta, ogni vero poeta, sarà semplicemente un  ascoltatore dei suoni, dei profumi, delle bellezze della Valle d’Itria, e quando il suo essere “in ascolto” troverà corrispondenza tra ciò che è dentro di lui e ciò che chiede di essere detto, allora si potrà dire che crea.

Si dovrà infatti comporre una poesia inedita di 30 versi al massimo, in qualunque
lingua o vernacolo, avente per oggetto la campagna, le tradizioni, i sapori, la genuinità delle contrade di Locorotondo.
Locorotondo, paese di 146 contrade, adagiato nella ridente Valle d’Itria, è l’ideale per entrare in stretto contatto con la vita all’interno dei trulli. Proprio per la fitta presenza di queste costruzioni, infatti, la Valle in cui è immerso è conosciuta anche con il nome di Valle dei Trulli. Oltre Locorotondo, la Valle d’Itria, che coincide con la parte meridionale dell’altopianodelle Murge, comprende Bari, Brindisi, Taranto e i piccoli comuni i limitrofi di Martina Franca, Cisternino, Alberobello, Putignano, Castellana Grotte, Noci , Ostuni, CeglieMessapica e Fasano.
Molto suggestive sono le bellezze naturali che dominano la Valle d’Itria: boschi, macchia mediterranea, vigneti e oliveti secolari, formano la vegetazione che è popolata da lepri, volpi, falchi.
La poesia che verrà presentata, dovrà riguardare questa Valle: dovrà essere una sensazione, un sentimento, una carezza, uno sguardo, una tenerezza colta in questi luoghi da sogno; è poesia anche un fiore, una goccia di rugiada, l’arcobaleno; è poesia l’amore, quand’esso frantuma l’incomprensione, o peggio l’invidia, l’odio ed il rancore; è poesia lo splendore del paesaggio pugliese.

I versi che verranno presentati al concorso, dovranno sottintendere una scenografia di elementi della Valle d’Itria, quali solo la fantasia e l’onirico possono suggerire. Si dovrà presentare una poesia da sentire, una poesia da vedere, una  poesia da fiutare che racconti di Locorotndo e delle sue Contrade.
Quasi una finzione, un disinganno ingenuo perpetrato dal tempo al poeta prima che al lettore, che produrrà all’ascolto sensazioni come il piacere e la felicità, come un antitodo contro le ansie quotidiane. Particolare attenzione dovrà essere data alle emozioni, nonché al desiderio di vivere il connubio con una natura incontaminata.

Questo valuterà la giuria; tutte le opere infatti saranno sottoposte al giudizio di una Giuria nominata dall’Organizzazione promotrice del Concorso. La Giuria determinerà una classifica basandosi appunto sulla propria sensibilità artistica ed umana, ma anchein considerazione della qualità dello scritto, dei valori dei contenuti, della forma espositiva e delle emozioni suscitate.
La Giuria sarà composta da 5 personaggi illustri della letteratura e del giornalismo.

L’Associazione culturale “Il Paese delle Contrade” che ha indetto la prima edizione del concorso internazionale di poesia “Contrade in Valle d’Itria”, ha fissato la scadenza per il 10 ottobre 2012.
Il concorso è aperto a tutti, italiani e stranieri, purchè si siano compiuti i 18 anni di età: connquesta prima edizione del Concorso, si vuol continuare la nota tradizione poetica della Valle dell’Itria, e ci si attende un lusinghiero successo sia per l’alto numero dei partecipanti che ci saranno, che per il buon livello qualitativo.
La premiazione finale si terrà a Locorotondo nel dicembre 2012, quando i finalisti leggeranno le proprie poesie accompagnate da pianoforte, mentre un
moderatore si occuperà della presentazione di ogni autore con una breve intervista. Durante la cerimonia finale sono previsti anche percorsi naturalistici e storico-architettonicitra le campagne e nei centri storici di Locorotondo, Cisternino e Martina Franca con guide turistiche.

Al secondo e alterzo classificato verranno consegnate una targa di partecipazione, prodotti locali e la pubblicazione del componimento sul sito dell’associazione. Al primo concorrente verranno consegnati la targa di partecipazione, prodotti locali, la pubblicazione sul proprio sito internet, sul canale Youtube “ilpaesedellecontrade”, nell’eventuale raccolta antologica, inmostre artistiche e su materiale cartaceo come calendari e cartoline a cura de Il Paese delle Contrade. Inoltre, il primo classificato vedrà il proprio componimento pubblicato su ceramica artistica e posto all’ingresso di una delle 146 contrade diLocorotondo, contribuendo a segnare la storia e la crescita culturale del paese.

Per informazioni, scrivere a:
info@ilpaesedellecontrade.it
oppure all’ASSOCIAZIONE CULTURALE LOCOROTONDO

Dalla Rubrica Eventi in Puglia di Puglia.info

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *