43esimo Premio Barocco in Salento

Il Premio Barocco che conbbe la sua prima edizione nel lontano 1969, si tiene in Salento, a Gallipoli: percorrendo la litoranea che parte dalla punta di Santa Maria di Leuca si possono subito scorgere alcune delle spiagge splendide come la famosissima Baia Verde, dove l’acqua si tinge di un incredibile color verde smeraldo. E’ in un tal contesto che il Premio Barocco si terrà anche nel 2012 nel nucleo più antico di Gallipoli, che sorge su un isolotto appena discosto dalla costa, collegato a questa da un ponte in muratura.
Il patron del Premio Barocco, Fernando Cartenì, è un uomo innamorato della propria terra, e organizza la manifestazione anno dopo anno per rendere omaggio al valore di personaggi famosi italiani.

I protagonisti della 43° edizione saranno i personaggi più interessanti del nuovo panorama culturale italiano e internazionale: l’edizione 2012, condotta da Rossella Brescia e dal giornalista Attilio Romita potrà essere seguita oltre che inndiretta TV da tutta l’Italia, Italia anche negli Stati Uniti, Canada, Paesi Arabi, Africa del Nord, oltre che Germania e Polonia.

Nella splendida cornice dell’Area Portuale di Gallipoli, i nomi ufficiali della lista dei premiati cominciano già a comparire, e si parla del rapporto che lega questi grandi personaggi che hanno fatto la storia della cultura in Italia,  e sono legati ai luoghi in cui hanno vissuto ed operato.
Per la categoria “Sport” sicuramente ci sarà Nicola Pitrangeli,  al traguardo dei 70 anni e col titolo di miglior tennista italiano di tutti i tempi; si parla anche di Lea Pericoli, giornalista e tennista, che riuscì a battere campionesse del calibro di Billie Jean King e Ann Haydon Jones, e si è ritirata dal mondo del tennis professionistico nel 1975.
Per la categoria “Musica”, verrà premiato Ron: in tale contesto sarà in concerto insieme all’Orchestra Terra d’Otranto, diretta dal maestro Antonio Palazzo, e ricorderà con un tributo musicale Lucio Dalla, premiato alcuni anni fa proprio sul palco del Premio Barocco.  Nel 1971 Dalla affidò proprio a Ron «Il gigante e la bambina» e l’ anno successivo Dalla partecipò al festival con «Piazza Grande», coofirmata da Ron. La popolarità di Ron, come musicista e autore in «Lucio Dalla» e come arrangiatore delle musiche del tour di «Banana Republic», crebbe esponenzialmente, da quel momento e arrivò il tour con De Gregori che segnò il suo successo. Da cui la decisione della premiazione a Gallipoli.

Il Presidente Cartenì nel 1999 incaricò il maestro Ambrosetti di realizzare la nuova scultura simbolo del premio; nacque la “Galatea Salentina”, ispirandosi alle Neridi, divinità marine della mitologia Greca: una Ninfa che esce dal mare ammantata di acqua, simboleggiante il legame con il Salento al Barocco, attraverso il capitello posto sul capo.
Il Premio Barocco ha visto negli anni premiati personaggi del calibro di Sofia Loren, Luciano Pavarotti, Alberto Sordi, Vittorio Gassman; Premi Nobel come Rita Levi Montalcini, Carlo Rubbia, Dario Fo; registi quali Franco Zeffirelli, Pupi Avati; scrittori quali John Elkan; nomi internazionali come Gèrard Depardieu, Alain Delon e Catherine Deneuve; imprenditori italiani come Emma Marcegaglia, Luigi Villanova, Paride De Masi, Giovanni Rana, Massimo Moratti e altri personaggi del mondo della cultura, spettacolo, scienza.  Anche per il 2012 non mancheranno grandi nomi.

Per info:
Gallipoli (Lecce)
Area Portuale
ore 20.00
ingresso a pagamento, 20 euro
Tel: 348.54-65-650

Dalla Rubrica Eventi in Puglia di Puglia.info

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *