Una festa della Madonna di Loreto in Salento

Una festa della Madonna di Loreto in Salento, 2/04/2013, Surbo

Quella dedicata alle feste religiose, anche in Salento oggi è una tradizione che scompare e su di essa non c’è da piangere, ma bisogna trarre il maggior numero di memorie.
A Surbo si narra di una leggenda singolare: alcuni contadini intenti a dissodare un terreno, rinvennero dentro un tronco cavo di un olivo, una statua in legno raffigurante una donna di colore scuro, che reggeva un bambino; la portarono nella chiesa parrocchiale ma il giorno successivo la trovarono nuovamente nel tronco cavo dell’olivo. In quel luogo fu allora eretta la chiesa detta di Aurio.
Il motivo per cui la Madonna di Aurio è stata identificata con la Madonna di Loreto è che nel 1639 venne fondata una chiesa sotto il titolo della Madonna di Loreto, con annesso monastero delle Cappuccinelle.

Con questa festa che si tene il martedì successivo alla Pasqua, come accade nel rito bizantino, Surbo vuole riproporre, senza nostalgie e senza rimpianti, ma, anche, senza rifiuti e senza inconsce rimozioni, alcuni temi del passato, come quelli dei monaci basiliani che avevano dovuto nascondere le statue per timore degli imperatori che proibivano la raffigurazione sacra. In passato la festa si teneva nel casale di Aurio, a Lecce, per poi essere trasferita a Surbo nel 1838. Oggi è una festa molto suggestiva che viene ripetuta dalla popolazione con commozione e gioia.

Dalla Rubrica Eventi in Puglia di Puglia.info

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *