A Bari ritorna Fabio Concato

A Bari ritorna Fabio Concato, 26-1-2013, ore 21.00, Bari

“Tutto qua” è il titolo del nuovo album del cantautore milanese Fabio Concato. Definito come cantautore garbato, quello dei ritornelli sentimentali per chitarra acustica, dalla voce gentile e melodiosa, nonostante il silenzio musicale pare che sia sempre stato presente sui palcoscenici, o almeno così pensa il pubblico pugliese, che lo ha pensato assente probabilmente solo per raccogliere nuove perle di saggezza, o a raccogliere energie e ad osservare quello che girava intorno.

“Tutto qua” è arrivato dopo undici anni di assenza di Concato dalle scene e dai palcoscenici, una specie di crisi, come Concato stesso la ha definita in alcune recenti inteviste; l’abum, che sarà la colonna sonora del concerto al Teatro Forma di Bari, però si caratterizza dell’atmosfera più tipica che uno ricorda nei brani più amati di Concato da Domenica bestiale a E ti ricordo ancora e Fiore di maggio.

La prima canzone del nuovo album, “L’altro di me”, sarà quella che aprirà il concerto al Teatro Forma: in essa Concato descrive il lavoro che ha dovuto fare su sé stesso per uscire da un periodo musicalmente buio. Seguiranno i brani del tributo a Chet Baker dell’album precedente e i classici migliori della sua discografia; Concato proporrà a Bari alcune delle più belle canzoni mai scritte, quelle che hanno molte chiavi di lettura, sapori e profumi di terre lontane, senza sconfinare né nella West Coast, né nel pop internazionale d’autore, canzoni che si incrociano con la solita impeccabile eleganza che a Concato non si può disconoscere.
Uscirà prossimamente il libro “Fabio Concato conoscerlo e capirlo attraverso i suoi testi” di Emiliano Longo, una specie di analisi dell’uomo e del cantautore, una lunga carrellata di versi e parole analizzate, per il quale ci si attende un grande successo di pubblico.

Tra i musicisti che compaiono nell’album nuovo c’è anche Stefano Bollani al pianoforte e appare davvero splendida la sua session al pianoforte in “Se non fosse per la musica”. Ornella D’Urbano e Pier Carlo Penta, con Concato hanno curato la produzione artistica; Massimo Luca, chitarrista e noto produttore, come un compagno di viaggio anche torna a collaborare con Concato.
E’ un album di assenze, come si potrà capire dal brano “Non smetto di aspettarti”, un album di ricordi per gli amici come in “Carlo che sorride” dedicata a Carlo Gargioni, scomparso prematuramente, musicista e amico, un album ricco della leggerezza dell’amore declinato in ogni sua veste.

L’album di Concato, arricchito da anni di ripensamenti sereni, è più di un messaggio positivo e parla dei veri valori; contiene anche una card che permette di scaricare dal Web altri cinque brani in acustico del cantautore, un gentile modo di ringraziare le tante persone che hanno auto la pazienza di aspettarlo musicalmente per tutti questi anni.
E di tutti questi anni di silenzio, Concato ricorderà al suo pubblico tutto ciò che ha realizzato in questo tempo, con calma, perchè ascoltandolo cantare ci si accorgerà che la grande vena compositiva e narrativa è intatta, e la prima impressione sarà che Concato non si sia mai allontanato.

Dalla Rubrica Eventi in Puglia di Puglia.info

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *