A Grottaglie, la mostra Cotture

A Grottaglie, la mostra Cotture, dal 1-8-2013 al 1-9-2013, Grottaglie

 A Grottaglie, la mostra Cotture

A Grottaglie, la città delle ceramiche, fino all’1 Settembre 2013 si tiene l’inedita mostra dedicata alla ceramica da fuoco, con centoquaranta manufatti di argilla rossa, che sono stati utilizzati nel corso degli ultimi tre secoli per la cottura degli alimenti. Si potrà ammirare vasellame destinato alla cottura dei cibi, ma anche probabilmente alla loro preparazione e conservazione e a alla mensa.

Anticamente l’affinamento delle tecniche tese all’ottenimento di prodotti da fuoco sempre più specializzati, derivava da un lungo processo di apprendimento da parte degli artigiani, apprendimento che procedeva attraverso una pratica quotidiana delle regole dell’arte, dove l’approssimazione e l’errore costituivano una norma e non un’eccezione. Oggi questi manufatti preziosamente conservati, permetteranno di scoprire lo straordinario mondo dell’artigianato ceramico correlato alla cottura degli alimenti.

Curata dall’archeologo Simone Mirto e dal ceramista Mimmo Vestita, la mostra è allestita nel caratteristico Quartiere delle Ceramiche, presso la sede espositiva di Casa Vestita.
La ceramica da fuoco, importante per la rarità degli oggetti esposti, in quanto spesso dopo l’utilizzo venivano rotti e riutilizzati per scopi edili, consente di risalire alla cronologia dei contesti di rinvenimento come abitati, e impianti produttivi; consente anche di studiare i fenomeni di produzione e di circolazione sia della ceramica stessa che delle merci, e l’analisi dei contenitori consente di risalire al contenuto; per cui si troveranno quartaredde, pignate e tiedde utilizzate per la cottura delle tipiche pietanze pugliesi quali legumi e fave, e ancora ciùcculatere e cùcume adoperate per i decotti e per la preparazione del caffè d’orzo. Le tracce d’uso su queste forme chiuse, utilizzate per cuocere cibi liquidi e semiliquidi, mostrano annerimenti esterni ed interni diffusi, dato collegabile sia alla qualità tecnologica degli oggetti sia al loro normale uso in contatto molto diretto e ravvicinato con il fuoco e la brace.

La ceramica da fuoco in mostra a Grottaglie, ingentilita dall’aspetto arrotondato che le donava il ceramista, consente anche di individuare fenomeni socio-culturali, di specifiche pratiche alimentari, di cultura materiale, come la maglia metallica attorno a certe ceramiche per aumentarne la resistenza agli sbalzi di temperatura.

Nell’ambito della mostra sarà proiettato “I Figuli di Grottaglie” un video inedito della metà del XX secolo realizzato nel Quartiere delle Ceramiche da Appia Film: una splendida testimonianza della laboriosità, della creatività e dei segreti dei figuli, che documenta un mondo oramai scomparso e riporta alle origini dell’arte ceramica.

Per info:
Casa Vestita
Via Crispi 63/a
Quartiere delle Ceramiche
Grottaglie
Orari di apertura: 18.00 – 23.00, da lunedì a domenica
ticket € 2,50
Tel. 329-1473614 – 346-1572422

Pignata firrata(Pignatta con filo di ferro)

quartaredda (pentola con sponde alte)

Scolamaccarruni_(scolapasta)

Dalla Rubrica Eventi in Puglia di Puglia.info

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *