A Lecce, il Parco delle Note col quartetto Florilegium

A Lecce, il Parco delle Note col quartetto Florilegium, 19-5-2013, Lecce

A Lecce, il Parco delle Note col quartetto FlorilegiumAncora una volta il Parco di Belloluogo di Lecce presenta della buona musica. Ritorna infatti l’iniziativa Il Parco delle Note, promossa dal Comune di Lecce e dall’Associazione Nireo, in collaborazione con il Festival del XVIII secolo: si tratta di un nuovo ciclo di concerti gratuiti che si terranno ogni domenica, tra cui quello importantissimo del 19 Maggio 2013. Il 19 maggio il Quartetto d’archi “Florilegium” proporrà brani di alto livello, per permettere alla musica classica di arrivare a tutto il pubblico: infatti oggi si vive un rapporto di amore e odio molto difficile con la musica classica, nonostante l’Italia sia un Paese che ha dato i natali ad alcuni dei più grandi personaggi della storia della musica classica.

Molte politiche organizzate da varie città sembrano non riuscire ad arginare il fenomeno continuo di disaffezione da parte delle nuove generazioni verso un tipo di musica che, per quanto possa non piacere, rappresenta la base fondamentale per tantissimi artisti e gruppi musicali di oggi; in Salento, è stata trovata la risposta giusta a questo problema: il Parco Belloluogo di Lecce.

Già nell’ottobre del 2012 al Parco si erano tenuti concerti di musica importante, per colmare la distanza tra il grande pubblico e la musica classica.
Le ragioni di questa distanza sempre più grande e, sembra, incolmabile, sono tante. Senza dubbio, si tratta di un linguaggio artistico diverso da quello che i giovani di oggi sono abituati a sentire, tra pop, rock, dance e così via. E sicuramente gioca un ruolo pesante anche l’odore di “vecchiume” che emana la classica, ancora ovattata e rigida nei suoi costumi, quasi incapace di innovarsi e proporre qualcosa di nuovo e fresco.

I brani proposti dal Quartetto d’archi “Florilegium” saranno quelli di Haydn e Mozart, con musica fresca, veloce, relativamente nuova. Al tramonto di una cultura e al sorgere di una nuova, la musica dei Florilegium apparirà lineare, tranquilla: il gruppo che si è reso manifesto più volte attraverso la musica di Haydn e Mozart presenterà musica fresca e gioiosa.
Il quartetto si esibì anche nello scorso ciclo relativo all’ottobre precedente, e ha aperto la stagione inaugurale del 2013; si tratta di una formazione composta da Ivo e Danilo Mattioli (violini), Ennio Coluccia (viola) e Tiziana Di Giuseppe (violoncello).
Il quartetto dimostrerà che non è vero che gli italiani odiano la musica classica, anzi, la rispettano e sono ben felici di poterla conoscere da vicino qualora ne abbiano la possibilità, come accade a Lecce. È una questione, ancora una volta, di linguaggi: avvicinare i giovani alla classica usufruendo di spazi moderni. Sembra una follia, ma in realtà è un processo in atto da quasi mezzo secolo.
La manifestazione a Lecce, è anche volta ad incrementare la diffusione della musica classica al di fuori dei consueti contesti ad essa generalmente associati, e di valorizzare i luoghi dove essa viene eseguita.
Dalla Rubrica Eventi in Puglia di Puglia.info

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *