A Taranto, Workshop di fotografia sociale

dall’8-5-2015 al 10-5-2015 #fotografiasociale #eventitaranto

Il nuovo fenomeno della fotografia sociale, quella che afferma la necessità di promuovere la voce di chi sussurra invece che urlare, il sorriso in luogo del pianto, l’amore al posto dell’odio, sta prendendo sempre più piede a Taranto.

A Taranto, Workshop di fotografia sociale

Il fotografo Giulio Di Meo, in collaborazione con Cosimo Calabrese e Witness Journal, organizza dall’8 Maggio al 10 Maggio 2015 un breve ma intenso workshop di fotografia sociale, nella città vecchia di Taranto.

Lo scopo è quello di promuovere una “fotografia positiva”, che faccia prendere coscienza alle persone che la civiltà è fondata sul bene, sulla solidarietà, sul sorriso. Civiltà molto spesso portata avanti da singoli e invisibili individui, che nell’umiltà e silenzio con coraggio e dedizione combattono faticose “battaglie” per il progresso dell’umanità.
Il corso ha l’obiettivo di guidare i partecipanti nello sviluppo di un progetto fotografico che intenda promuovere un’alternativa alla fotografia in cui la spettacolarizzazione e l’estetizzazione della “Taranto vecchia” siano l’aspetto dominante per non creare un effetto assuefacente nelle coscienze dello spettatore.

Il workshop si svilupperà in tre giorni, durante i quali si analizzeranno le fasi necessarie alla realizzazione di un reportage: l’idea, la pianificazione del progetto, il lavoro sul campo, l’editing e la presentazione finale del progetto che vuole essere un punto di incontro e diffusione di avvenimenti, fatti, associazioni, che hanno come scopo centrale la promozione dell’uomo e la sua dignità.
Il corso sarà diviso tra una lezione teorica, due uscite fotografiche e due lezioni di editing, oltre allo sviluppo e alla realizzazione di un lavoro collettivo con le migliori foto dei partecipanti, per dare sempre buone notizie, per fare conoscere quanto di bene viene fatto ed esiste intorno, credendo nella sua contagiosità.

Dalla Rubrica Eventi in Puglia di Puglia.info

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *