Agora Design XI edizione a Martano

Agora Design XI edizione a Martano, dal 9-12-2012 al 13-4-2013, Martano

Agorà Design è una realtà che incarna la storia della tradizione dell’artigianato salentino e le nuove tendenze di design, offrendo pezzi unici nel loro genere, carichi di tradizione,avanguardia, qualità e design. Anche se qualcosa può sembrare a prima vista un oggetto anonimo, quel qualcosa raccchiude in sé uno studio estetico e funzionale ricco di storia e tradizione che entra a far parte della vita di ognuno.
Nel Castello Baronale di Martano a Lecce, il 9 Dicembre 2012 si è conclusa con le premiazioni l’XI edizione della manifestazione Agorà Design, la quale si è affidata all’inesauribile capacità creativa degli artigiani salentini, nello sviluppo di nuovi concepts, per proporre nuove tendenze e gusti estetici, con molta cura nei dettagli, in grado di offrire prodotti, coperti anche da brevetti, che diventano autentici pezzi di Made in Salento.

Dal 9 al 13 Aprile 2013, ben nove di questi oggetti parteciperanno al “Salone Internazionale del Mobile” di MIlano: sono stati selezionati dalla commissione per rappresentare Agorà Design al “Fuori Salone” appunto durante il “Salone Internazionale del Mobile”; la commissione era composta dai rappresentanti delle aziende promotrici, da un rappresentante del Comune di Martano e dal designer Francesco Spada, e ha scelto per Milano: “Martino”, designer Pierluigi Coroneo per Kubico, “Bum Bum”, designer Andrea Surdo per Kubico, “Lampada”, designer Tonio Pede per Tondadesign, “Li Cuti”, designer Alessandro Cannoletta per UZone Design, “Orme”, designer Lorenzo Gemma per Kubico, “Vaso”, designer Anna Potì, “Divanetto”, designer Antonio Scorrano per Manufatto, “Potus”, designer Eugenia Minerva; “Braciere” di Pimar.

Dopo nove giorni di esposizione, incontri, appuntamenti, la bellezza degli stili del passato e la continua spinta innovativa nella ricerca di nuove lavorazioni e finiture, le creazioni esposte a Martano sono state in grado di soddisfare le richieste di un mercato in continua evoluzione, il tutto nella tutela della qualità dei propri prodotti, conseguenza di un accurato ciclo
produttivo che si svolge interamente in Salento. E’ da questi principi che sono nati i quaranta oggetti che hanno partecipato ad Agorà Design, manifestazione, organizzata da CNA di Lecce, con il patrocinio di Camera di Commercio di Lecce, Comune di Martano, Ordine degli Architetti PPC di Lecce.
A Milano verrà dunque portato il senso di eleganza e l’analisi di bellezza e perfezione tipici del Salento,  che hanno ispirato gli artisti, con opere dedicate a chi ricerca l’eccellenza ed ama circondarsi di oggetti preziosi esclusivi nell’estetica e nel design. Tutti gli oggetti presentano un dettaglio inconfondibile e caratterizzante , un pezzo unico, un vero e proprio “gioiello” ricco di contenuti stilistici e qualitativi, con l’obiettivo di valorizzare sempre più l’identità salentina.

Il programma di Agorà Design era stato debitamente arricchito con incontri e seminari per ragionare insieme agli addetti ai lavori delle prospettive future di artigianato e design, guardando soprattutto alle nuove forme di promozione e comunicazione. Saper tradurre tradizione e misura in oggetti è una prerogativa degli artigiani-artisti salentini, uomini e donne che per vocazione, ricercano continuità e identificazione attraverso l’uso di materiali semplici e, per esperienza, usano gesti misurati e coerenti nella progettazione e nella realizzazione, perché ogni oggetto diventi chiave di lettura di una storia millenaria di ricerca del bello, la storia del Salento.

Il designer Francesco Spada, membro della commissione di Agorà Design 2012, è stato il direttore artistico del concorso a livello nazionale intitolato “Garden 2012”: 41 progetti provenienti da tutta Italia hanno permesso di accrescere maggiormente il progetto Agorà Design; si è trattato di un concorso di idee riservato a proposte per la progettazione di prodotti inediti e originali riguardanti arredi da giardino, coperture per esterni, gazebo, rivestimenti, complementi, arredo urbano. Così come un pizzo o un fischietto nell’immaginario collettivo, sono sinonimo di tradizione e di gesti misurati che racchiudono la storia del popolo salentino, “Garden 2012” cristallizza la filosofia del giardino in Salento, e ne definisce il linguaggio, le regole e il valore.
Promosso in collaborazione dell’azienda Sprech, leader nel settore delle tendocoperture, e sponsorizzato da Pimar, innovativa azienda che lega tradizione e modernità nel settore della pietra leccese, e Kloris, settore di complementi d’arredo in polietilene dell’azienda Giurgola, il concorso anche con pochi elementi ha delineato le regole di un arredo per esterni pulito e complesso al contempo.
Il primo premio è stato assegnato a Piero Massimo Surdo di Galatina (Le) con il progetto “Carpet”.
Secondi classificati ex aequo, Paola Bonazzi e Massimo Zaniboni di Mantova con “Perseo System” e Martin David Palomino Cerrada con “Eko Wood Design”. Anche il terzo premio è stato diviso ed è andato a Antonio Calò de Ostuni (Br) con il progetto “Gabbiano tens, gabbiano arr” e a Guglielmo Quaranta di Morciano di Leuca (Le) con “Dalla natura alla natua/divina proporzione est”.
Hanno vinto mobili, oggetti e strumenti per arredare e vivere il giardino e gli spazi verdi della casa, selezionati da un’attenta giuria che ha posto particolare riguardo alla forza innovativa nel design e all’uso intelligente dei materiali, sia tradizionali che innovativi.

Dalla Rubrica Eventi in Puglia di Puglia.info

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *