Aldo Ciccolini inaugurerà La Stagione Della Camerata a Bari

Lo hanno chiamato “poeta del pianoforte” Aldo Ciccolini, il pianista che considera l’arte musicale come una missione.
Il suo realismo spesso sà di pessimismo ma in realtà non lo è.  Nato nel 1925 e cresciuto in una famiglia originaria di Parma e della Sardegna, è originario di Napoli. Debuttò infatti al Teatro San Carlo all’età di 16 anni e nel 1949 vinse il concorso internazionale Marguerite-Long-Jacques-Thibaud a Parigi.
A Napoli Ciccolini studiò pianoforte e direzione d’orchestra.
La sua visione di Napoli attualmente però è molto pessimista: scappò dalla cittadina partenopea all’età di 23 anni  defininendola una metropoli in disordine, con un pressappochismo che sminuiva il popolo napoletano.
Anche la sua visione dell’Europa, è mediocre: quell’Europa che si stà facendo superare dall’oriente anche in termini di esecutori.
Come un libro letto e mai dimenticato, come l’alba di un nuovo giorno, in quegli anni difficili di povertà, ma anche di voglia di riscatto, Ciccolini rinnegava la patria; erano anni in cui si guardava con fiducia al futuro, per raccogliere a mani tese quello che, a volte, l’avara arida terra dava a stento.
Il successo folgorante che la Francia gli tributò liberò la sua passione  per la musica francese, della quale divennne il più ardente difensore, divenendo nel 1971 cittadino francese.
Oggi Ciccolini è un interprete celebre e promotore della musica per pianoforte dei compositori francesi Maurice Ravel, Claude Debussy e Erik Satie, che presenterà a Bari il 27 Ottobre prossimo, così come è promotore di compositori meno conosciuti come Déodat de Séverac, Jules Massenet, Charles-Valentin Alkan e Alexis de Castillon.
È anche conosciuto per le sue interpretazioni della musica di Franz Liszt.

Ciccolini ha effettuato più di cento registrazioni per la EMI-Pathé Records ed altre case discografiche, tra cui le integrali delle sonate per pianoforte di Wolfgang Amadeus Mozart e Ludwig van Beethoven.
Sarà Ciccolini alla ragguardevole età di più di 80 anni, ad inauguraredunque  la 71ª Stagione della “Camerata” il 27 ottobre 2012 al Teatro Petruzzelli, teatro dove le radici e i ricordi restano importanti. La memoria dispone i nuovi passi, in un incedere saggio, che procede lungo i filari che raccontano di vita insieme.

L’originalità, sovente visionaria, del suo repertorio, l’alchimia delle sue più intime ricerche, hanno a lungo impedito a Ciccolini di svelare la sua interpretazione dei grandi compositori.  A Bari sarà interprete e promotore della musica per pianoforte di compositori francesi e  offrirà al pubblico del Petruzzelli un’esibizione straordinaria: eseguirà musiche di Mozart, Franck,Chopin.

Per info:
Bari(Bari)
Teatro Petruzzelli
080/5211908
ingresso a pagamento
Info. 080.975.28.40

Dalla Rubrica Eventi in Puglia di Puglia.info

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *