Arte Povera in Teatro

“Arte Povera in Teatro”, è una mostra assolutamente inedita e unica nel suo genere, ospitata dal Teatro Margherita di Bari a partire dal 15 Dicembre 2011, per terminare poi nei primi mesi dell’anno nuovo.
L’esposizione a Bari include oltre trecento installazioni e opere in architetture interne e spazi urbani, su una superficie totale di circa 15.000 metri quadrati, in cui i vari espositori hanno dato forma a un progetto in maniera emozionale.
La mostra insegna come utilizzare la tecnologia più avanzata per creare nuovi spazi dalle sfumature avveniristiche: l’artista ripercorre, linea dopo linea, lo schizzo di un progetto tracciato su un foglio di carta per dar vita a qualcosa di unico e irripetibile. A Bari si potranno così ammirare la creatività che incontra l’innovazione, la fantasia che si palesa improvvisamente in immagine, l’intuizione che prende vita attraverso la ricerca stilistica.

La mostra si svolge in simultanea attraverso l’Italia in varie città, oltre Bari: Torino, Milano, Bergamo, Bologna, Roma e Napoli, arrivando a coinvolgere otto musei e istituzioni culturali, come in un immenso laboratorio di progettazione e design al servizio di chi crea spazi, oggetti, idee e dove presente e futuro si incontrano in un connubio inscindibile.

A cura di Germano Celant, la mostra proporrà anche la fotografia virtuale, un formidabile strumento di comunicazione, non solo a vantaggio del processo creativo, ma soprattutto ai fini della comunicazione: grazie all’utilizzo di software innovativi la computer grafica 3d, non significa solo immagini e video virtuali, ma anche stereoscopia, real time, e tanto altro.

La mostra comprenderà opere di Giovanni Anselmo, Alighiero Boetti, Pier Paolo Calzolari, Luciano Fabro, Mario Merz, Marisa Merz, Jannis Kounellis, Giulio Paolini, Pino Pascali, Giuseppe Penone, Michelangelo Pistoletto, Emilio Prini e Gilberto Zorio. L’idea di base di “arte povera in teatro” è quella di offrire ai visitatori un servizio completo, dalla progettazione, alle visualizzazione, alla risoluzione iperrealistica.
È così che il futuro, attraverso questa stupenda e unica mostra,  diventa visibilmente “immediato”.

Per info:
Bari, Teatro Margherita,
Piazza 4 Novembre.

Dalla Rubrica Eventi in Puglia di Puglia.info {IMU_468_60}

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *