Autunno caldo

A Campi Salentina dall’11 novembre al 19 gennaio 2011, la Masseria Terra dei Padri ospita ,a mostra di piuttura di Pino Nardelli, intitolata “Autunno caldo”. Il pittore brindisino, da sempre ha avuto la passione per il disegno, che con il passare del tempo è divenuta passione per la pittura ad acquerello, la sua prima espressione d’arte. Il suo modo di dipingere è quello di rappresentare il mondo che lo circonda: si ispira alla sua terra, la Puglia, e non disdegna di raffigurare anche situazioni talvolta informali che prevalgono nella mente dell’artista, sempre pronto a captare quanto di nuovo e stimolante c’è nell’aria, per continuare e crescere nella sua passione, cogliendo ogni sfaccettatura dell’oltre in generale.

Nardelli ha sempre incessantemente continuato con le ricerche di nuove soluzioni ed espressioni, incontrando spesso l’approvazione di maestri corniciai tra i quali Chianura Giovanni e Antonio Conserva. Ha esposto in pubblico per la prima volta nel 1981 lungo la Scalinata Virgiliana, in occasione delle prime di una Sagra di Pittori.
Oggi Nardelli è un rinomato artista che ha partecipato a numerosi concorsi, collettive, personali, manifestazioni ed eventi di ogni genere. Dal 1998, dopo un incontro voluto dal compianto Prof. Francesco Sebastio, si è anche avvicinato al mondo del teatro, realizzando per conto di alcune compagnie teatrali le scenografie di innumerevoli commedie in vernacolo, e allestendo scenografie per altri eventi mondani. Da anni collabora con la Compagnia Teatrale “A. De Sanctis” di Brindisi.

In “Autunno caldo”, sono rappresentati dipinti con cieli riflessi e campagne autunnali, tra pastosi e caldi colori. L’autunno è la stagione della ricchezza dei colori, della carnalità,  della pienezza e Nardelli lo rappresenta con una luce calda, dorata e gentile.
I suoi colori nei quadri sono colori ricchi di calore  ma nello stesso tempo anche morbidi, nulla di troppo frizzante. Colori profondi, temperatura calda, croma basso. E la stagione della ruggine dei boschi, della luce del sole mielata, della naturalezza, e questi quadri la rappresentano in pieno.

L’inaugurazione della mostra avverrà proprio l’11 Novembre, in occasione della festa di San Martino, durante la quale si potranno assaggiare caldarroste, e durante la quale, nei dipinti di Nardelli, i colori  che precedono l’inverno sono un ricordo dell’estate che annuncia  l’arrivo del freddo.

Ingresso a pagamento: euro 35,00.

Dalla Rubrica Eventi in Puglia di Puglia.info

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *