Barbara Toma, danza contemporanea

Presso il Caffè Letterario di Lecce, in via Paladini 46, si terrà un evento attesissimo dagli appassionati di danza e non solo.  Il Caffè Letterario nasce come associazione culturale fondata da Marica e Paolo La Peruta nel Settembre del 2000 e solo nel 2006 le attività del Caffè Letterario si aprrirono a tutti coloro che scelsero questo luogo come incontro alternativo
E’ qui che il 5 dicembre 2011 la doppia performance di danza contemporanea, proposta dalla ballerina e coreografa italo-olandese Barbara Toma, avrà luogo:  in un localino raccolto, con quindici tavoli e una cinquantina di posti a sedere, dotato di una ricca caffetteria, una ricercata selezione di infusi, te e tisane e un menu sfizioso da accompagnare a una generosa carta dei vini.

Tutto questo farà da sfondo all’esibizione di Barbara Toma, nata a Lecce e cresciuta nei Paesi Bassi dove ha studiato all’ Accademia di Danza statale di Arnehm per 3 anni, perfezionando i suoi studi in improvvisazione, nuova danza, coreografia e danza contemporanea con maestri di fama internazionale.

Ha danzato per la compagnia “Dejà Donné”, e ha collaborato con il gruppo di teatro Animanera; con il suo primo solo come coreografa, “Kruda”,  è stata inserita fra i coreografi promossi dal Circuito Danza Lombardia, e a Milano ha insegnato presso l’accademia professionale Arcobaleno Danza.
Il Caffè Letterario, nella stessa serata, regalerà la possibilità di consultare liberamente più di 400, tra libri e riviste, e numerose saranno quelle di settore che nomineranno la famosa ballerina.

La Toma regalerà due spettacoli, a partire dalle 22.30,uno sul tema della sopravvivenza, affrontando in modo diretto il fatto che le insurrezioni hanno aumentato notevolmente il fenomeno delle immigrazioni, poichè dove c’è guerra, fame, distruzione, miseria, rovina, la gente pur di sopravvivere è disposta a correre rischi enormi con la speranza di migliorare le proprie condizioni di vita.
L’altro  tema trattato sarà contro la violenza sulle donne in particolare quella che avviene in ambito domestico da sempre al centro di grandi manifestazioni nazionali, oggetto di dibattiti, appelli, documenti, ricerche, iniziative cittadine.

Come danzatrice la Toma ha lavorato in progetti in Olanda, Germania ed Austria con i coreografi Donald Fleming, Barbara Cleff, Martin Butler, Claudia Reichenbacher, raggiungendo livelli artistici notevole, per cui le sue rappresentazioni, tra improvvisazione e teatro danza, saranno eccellenti.

Dalla Rubrica Eventi in Puglia di Puglia.info

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *