Benvenuto Novello

Il 12 e 13 Novembre 2011, Veglie si vestirà di festa. La festa si svolgerà per riscoprire e mantenere vive le manifestazioni legate ai prodotti della terra, alla cultura e alla musica popolare, alla fede e ai lavori artigianali, in questa cittadina le cui origini risalgono all’epoca romana, sul luogo della città di Helia.

E’ il quinto anno consecutivo che  Veglie organizza due giorni di festa nel cuore del paese, per omaggiare il vino novello. Feudi di terra d’Otranto per esempio è un’azienda famosa a Veglie che produce vino in una collaborazione fra la famiglia dei Conti Del Balzo di Presenzano e Vignamaggio di Greve in Chianti. Da ricordare che la famiglia Del Balzo, presente nella zona di Veglie da alcuni secoli, dove coltiva 350 ettari di oliveto e produce olio nel frantoio aziendale, ha fornito i terreni ed un contributo di tradizione locale; la famiglia Vignamaggio, presente nel settore della viticoltura fin dal 1400 e produttrice di vini di eccellenza, ha trasmesso le sue conoscenze e la sua esperienza nell’ambito di una produzione vitivinicola di qualità.

Dietro ogni festa popolare, come quella del Novello a Veglie, si celano sempre aspetti molto interessanti importanti per comprendere quindi sia la storia ma anche la mentalità del tempo. Appunto per questo lungo tramandarsi, le feste possono essere mutate nelle loro caratteristiche principali ed originarie caricandosi così di mistero e di segretezza. Per esempio del piccolo villaggio che Veglie era un tempo, ancor oggi esistono testimonianze, tra cui la descrizione degli usi e costumi di una popolazione tipicamente contadina, che si occupava di piccole vigne, subordinata ai signori della vicina Salice Salentino, tanto da dover portare ogni anno, in processione, la statua del Santo Protettore Giovanni Battista da Veglie a Salice.

Oggi la festa del vino novello a Veglie, rappresenta il raccolto abbondante avuto durante la stagione odierna, e l’auspicio di un buor raccolto anche per quella successiva.

Oltre al vino novello, su numerosi stand allestiti per l’occasione, si potranno assaggiare grandi grigliate di carne, gustare le fragranti “pittule” ma saranno presenti anche banchetti con porchetta romana e prodotti calabresi.

Le feste salentine sono conosciute ed amate in tutto il mondo: ogni città, grande o piccola che sia, ha la sua tradizione relativa al prodotto tipico della zona. Le origini delle feste sono le più disparate, da avvenimenti storici, pagani, religiosi, tradizioni popolari, agricoltura, fino ad arrivare alla semplice voglia di divertirsi a qualunque costo.  Infatti anche a Veglie verranno organizzati
spettacoli e musica popolare nonchè artisti di strada, come qualche anno fa venne organizzata una mostra di oltre cento vignette di Gian Piero Leo.

Dalla Rubrica Eventi in Puglia di Puglia.info

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *