Caprarica e la Festa te la Uliata

La IX edizione della festa te la Uliata, a Caprarica, sarà un vero trionfo di colori e sapori, di bontà e genuinità.
Come in tutto il Salento a Caprarica è molto diffusa la carne di cavallo, stufata o brasata col pomodoro (i pezzetti), e le lumache di terra (le municeddhre), preparate in vari modi; i dolci tipici sono il pasticciotto (ripieno di crema pasticcera) e i fruttoni (ripieni di marmellata di pere e ricoperti di cioccolata). Questo e molto altro si troverà sugli stand appositamente allestiti nella bella cittadina salentina. Ma il piatto principe di questa festa sarà la “Uliata”, la puccia con le olive nere.

La Uliata nasce dal connubio tra i grani della puccia di Caprarica cotta negli antichi forni, e da quello delle piccole olive nere dai secolari ulivi. La “Festa te la Uliata”, è un appuntamento imperdibile che si ripete ormai da anni, per gli amanti della musica e dei sapori del  Salento. Le diecimila presenze stimate lo scorso anno, sono un’incredibile soddisfazione per i giovani organizzatori dell’evento, anche perchè il fine della festa è quello di sostenere le campagne della più grande Organizzazione Non Governativa presente in Italia, ovvero ActionAid International.
Alla festa si assiterà dunque ad un abbraccio fraterno fra prodotti tipici, tradizione musicale e beneficienza, perchè da anni i giovani di ActionAid di Caprarica operano al fianco delle comunità più emarginate e indigenti del mondo perché credono che la povertà possa essere sconfitta.

Numerosi saranno i banchetti che verranno allestiti accanto agli stand gastronomici che illustreranno i disagi delle persone che patiscono la fame, di bambini che non vanno a scuola, di donne a cui è permesso solo obbedire, di popolazioni decimate dall’AIDS o dalla malaria. Tutto questo accanto a  diritti negati e ingiustizie.
L’intero ricavato della sagra sarà devoluto ai progetti esemplari dell’Associazione, che si impegna in tutto il Salento affinchè sempre più persone si schierino al loro fianco, perché le aziende adottino comportamenti etici e rispettosi della dignità e dei diritti di tutti.
A Caprarica ci si occupa soprattutto dei bambini del Sud del mondo: essi vivono in drammatiche condizioni di povertà ed emarginazione. Non hanno accesso al cibo, all’acqua potabile, alle più elementari cure mediche e a un’istruzione di base.
Il presidente di ActionAid-Caprarica, Francesco Falco, illustrerà personalmente, durante i giorni della festa, che con una semplice adozione a distanza è possibile cambiare questa realtà. Perché l’adozione a distanza non si limita alla distribuzione di aiuti e beni di prima necessità per arginare l’urgenza del momento, ma prevede l’individuazione di un’area di intervento specifica – un villaggio, una regione – e la programmazione, condivisa con famiglie coinvolte, di una serie di interventi a lungo termine che eliminino le cause della povertà e gettino le basi per un futuro più dignitoso e giusto per tutti.

Alla festa naturalmente non mancheranno momenti di musica e spettacolo per vivere delle serate davvero speciale e ricche di emozioni. Nella piazza centrale della cittadina salentina, verrà allestito un palco che sarà una piccola ma perfetta oasi di musica popolare per cullare l’allegria, l’amore, l’utopia ed il bisogno di sognare.

Dalla Rubrica Eventi in Puglia di Puglia.info

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *