Castro e la sagra del Pesce a Sarsa

Il Salento è la terra delle tradizioni e della cultura tradizionale pugliese. Il Salento delle sagre e delle feste, del folklore, dei sapori e delle usanze di un tempo, dei prodotti dell’artigianato locale, dei borghi e dei paesi, viene rappresentato perfettamente a Castro, quando, durante la festa in onore di Maria SS. Annunziata si tiene anche la Sagra del “Pesce a Sarsa”.
La festa in onore di Maria SS. Annunziata ha origini molto antiche: testimonianze del 1835 indicano che le prime processioni della statua a Castro si svolgevano all’interno delle mura del castello. Nel corso di queste processioni vi era l’usanza, da parte dei devoti, di omaggiare la statua di doni quali anelli, collane, fedi nuziali.

Le tradizioni popolari e il folklore in Salento sono una risorsa importante, culturale ed anche economica del popolo nel valorizzare il territorio locale, nel recupero di questa ricchezza, utile a comprendere il presente partendo dal passato, per conoscere le proprie radici nella vita, nei riti, nella letteratura e nelle feste dell’anno. Le origini del culto mariano, a Castro, risalgono alle epoche greca e messapica quando erano molto diffusi i culti femminili soprattutto nei luoghi caratterizzati dalla presenza dell’acqua. Dal culto pagano della dea Minerva, di cui si sono ritrovati dei tempi, si passò a quello cristiano per la Madonna SS. Annunziata che iniziò ad essere  venerata come vergine e pura.

Il programma  festivo per il 2012 prevede per sabato 21 aprile, giorno della vigilia, la tradizionale sagra del “pesce a sarsa”, una ricetta tipica castrense: vope infarinate e fritte in olio d’oliva, in letti di mollica di pane imbevuta nell’aceto di vino rosso, aglio e menta. Si tratta di un piatto forte ricco di spezie e profumi intensi, un piatto che viene dal mare, fatto di pesce “povero” e pan grattato, nell’aceto che tutto cuoce e tutto confonde.
Numerosi stand saranno allestiti nel centro storico della cittadina, che per l’occasione verrà addobbato da affascinanti e ricche luminarie. Naturalmente saranno numerose le altre specialità salentine che verranno offerte, a partire dal vino tipico: il palato fa presto ricorso ad un buon vino che prima spegne e subito dopo riaccende il desiderio di un altro boccone acre dell’aceto.
La ricetta del pesce a sarsa è anch’essa risalente ad antichissime tradizioni: è stata messa a punto dai pescatori dell’antico borgo marinaro di Castro; il pesce viene pulito e sviscerato subito dopo esser stato pescato, poi viene infarinato e fritto.
Si vedranno così stand appositamente allestiti in cui davanti agli occhi dei presenti si prepara un trito di pangrattato, aglio e menta e lo si distribuisce sul pesce posto strato dopo strato in una terrina. L’ultimo strato viene classicamente irrorato con aceto, cosa che eventualmente permette la conservazione del pesce a sarsa per più di un mese in frigo.
Nella ricetta del pesce a sarsa preparato a Castro, manca lo zafferano che contraddistingue invece il pesce a sarsa prodotto in altri paesi del Salento.

Il folklore di questa tradizione di Castro, viene da lontano e racchiude quei caratteri di tradizione e territorialità che ha trasformato nei secoli, riti e usanze della vita popolare in quelle che oggi possiamo definire importanti risorse culturali ed economiche. Trasferendo di generazione in generazione i segreti, le tradizioni e le usanze, oggi il turismo e la vita quotidiana tendono a riscoprire il valore di queste antiche origini che partono dall’arte popolare e dall’artigianato per arrivare alle feste tradizionali. Alle ore 21,30 una grandiosa e rinomata gara pirotecnica, sempre attesa alla festa di Castro,  vedrà sfidarsi le premiate Ditte: Del Vicario Giacomo S. Severo (FG), F.lli Di Candia Sassano (SA), La Rosa srl Bagheria (PA) e Bruscella Bartolomeo Modugno (BA) .
Dopo la gara, in Piazza, direttamente dalla notte della Taranta, gli Zimbaria regaleranno un suggestivo spettacolo musicale, che concluderà i festeggiamenti.

Dalla Rubrica Eventi in Puglia di Puglia.info

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *