Di-segni poetici

Fino al 31 Dicembre 2011 il Salento con orgoglio presenta una delle mostre più suggestive: presso la Chiesa della Pietà di Matino (Lecce), nel Museo Arte Contemporanea dedicato al pittore matinese Luigi Gabrieli, si tiene la mostra di poesia verbo-visiva “di-segni poetici”.
Com’è noto, per poesia verbo-visiva, si definiscono tutte quelle straordinarie pratiche artistiche volte ad indagare quel territorio immenso costituito dalla sintesi fra l’espressione verbale (considerata nei suoi aspetti fonetici e semantici, cioè di configurazione sonora e di significato) e la sua manifestazione propriamente visuale.
Alla mostra ci sarà la possibilità di consultare anche il relativo catalogo, curato da Salvatore Luperto e Anna Panareo, che illustra la storia della poesia verbo-visiva in Puglia e in Italia attraverso gli interventi di autorevoli studiosi di un’équipe formata da Antonio Lucio Giannone, Eugenio Giannì, Marinilde Giannandrea, Carla Lezzi, Michele Afferri, Alessandra Guareschi e con i contributi di Mirella Bentivoglio, Sergio Cena, Giovanni Fontana, Ruggero Maggi, Martino Oberto e Lamberto Pignotti.
Nel catalogo viene anche spiegato che per quanto le origini della ricerca d’una fusione tra immagine e scrittura affondino nell’antichità, è solo con il Futurismo ed il Dadaismo che la sperimentazione sulle valenze fonetiche e visuali della parola poetica, acquisisce una definitiva autonomia.

Il Museo attualmente conta oltre 450 opere provenienti dalle donazioni “L.Gabrieli”, “V. Balsebre”, “E. Miglietta”, “M. Bentivoglio” e di vari autori della poesia verbo-visiva italiana, ed è il primo in Puglia ad accogliere importanti autori della Poesia Visiva tra cui Eugenio Miccini, Lamberto Pignotti, Michele Perfetti, Adriano Spatola, Mirella Bentivoglio, Lucia Marcucci, Emilio Isgrò, Franco Vaccari, Luciano Caruso, Martino Oberto,William Xerra.

Il museo è dedicato a Gabrieli, Maestro salentino che dal 1943 al 1960, insegnò nella Regia Scuola Artistica di Lecce (oggi Liceo Artistico Pellegrino). L’artista, contribuì al rinnovamento della cultura salentina sollecitando al “nuovo”, con la sua didattica e con la sua arte. Sotto la sua guida si sono formati allievi attualmente artisti di notorietà provinciale e nazionale tra cui Fernando De Filippi, Ercole Pignatelli, Armando Marrocco, Romano Sambati, Salvatore Esposito.

Dalla Rubrica Eventi in Puglia di Puglia.info

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *