Diso e il festival delle luminarie

Diso e il festival delle luminarie, dal 30-4-2013 al 3-5-2013, Diso

La religiosità popolare rappresenta un’espressione antropologica che demarca la particolare qualità della storia di una cittadina. Essa costituisce una dimensione culturale complessa, capace di esprimere le istanze più profonde di una comunità impegnata a costruire quotidianamente la propria realtà storica. A Diso la religiosità popolare si esprime al massimo nel culto verso i Santi Filippo e Giacomo; le origini si perdono nel tempo, ma di certo si sa che l’apostolo Filippo e San Giacomo vengono ricordati lo stesso giorno poichè le loro reliquie furono deposte insieme nella chiesa dei Dodici Apostoli a Roma.

Quel che si narra a Diso è che Filippo era originario della città di Betsaida, e discepolo di Giovanni Battista; Giacomo era cugino di Gesù ed ebbe un ruolo importante nel concilio di Gerusalemme divenendo capo della Chiesa della città. Non vi è casa a Diso, all’interno del quale non alberghi l’immagine di quelli che nel corso dei secoli sono definiti, quasi familiarmente, “i santi nosci”.

La Festa liturgica dei Santi Filippo e Giacomo, nel passato si celebrava il 1° Maggio, fu poi spostata all’11 Maggio ed oggi si celebra il 3 Maggio, ma inizia il 21 Aprile di ogni anno con l’esposizione delle Statue al culto dei fedeli e l’inizio del solenne Novenario, per terminare il 3 Maggio, data fissata dalla Chiesa per la festa liturgica dei due Santi Apostoli.

Per il 2013, nella giornata del 30 Aprile e del primo maggio si terranno vari concerti bandistici di antiche bande rappresentate dalla Città di Conversano, dalla Città di Racale, e dalla Città di Squinzano: molti attribuiscono particolare valore a tutto ciò che ha un’antica origine; forse è per questo motivo che gli studiosi parlano delle antiche origini delle Bande, già tenute in alta considerazione presso le antiche civiltà. Singolare è comunque il notare un legame tra “festa” e “banda”, legame
che nasce sin dalle origini di questo complesso e che, diffusosi da Parigi
sul finire del ‘700, rivive ancora oggi fin nei paesini della Puglia.
Il primo maggio ci sarà il tradizionale festival pirotecnico, che riempirà i cieli di Diso.
Infine, per tutto il periodo della festa, si terrà il festival delle luminarie, a cura di varie ditte: è una tradizione molto sentita a Diso; vengono allestite delle vere opere artistiche che ornano la cittadina e l’arcata più grande apre il corso principale; quindi ci sono archi ornamentali pieni di lampadine multicolori con un motivo artistico e formano sul corso stradale una vera galleria artistica: si tratta di tradizioni popolari in cui si sente il calore della festa.

Dalla Rubrica Eventi in Puglia di Puglia.info

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *