Donne creative

Benchè a lungo la storiografia scientifica abbia sottovalutato il ruolo della donna nelle
società tradizionali europee, l’associazione culturale Il Cedro del Libano ha proposto, nell’ambito dell’iniziativa “Itinerario Rosa”, ideato dall’Assessorato alla Cultura, Spettacolo e Turismo del Comune di Lecce, un evento di primaria importanza, denominato “Donne Creative” .
E’ innegabile oggi che, prima di vedersi riconosciuti i diritti politici e sociali nelle forme ufficiali, la donna ha rappresentato da sempre una figura di riferimento, grazie forse anche all’impronta cristiana della cultura europea. La donna rappresenta da sempre l’idea di rigenerazione, di vita, di protezione e di maternità universale, custode del focolare domestico e motore propulsivo della famiglia, nucleo fondamentale della società.
Questa iniziativa proposta in Salento, vuole dare spazio alle menti femminili attraverso laboratori dedicati a ciò che le donne amano, per scoprire nuove opportunità di dar libero spazio alla propria inventiva.

Le sfide di oggi per le donne, sono forse ancor più difficili perché travalicano il piano strettamente giuridico e investono la società, la cultura, la mentalità. Si tratta di coniugare le possibilità offerte dal mondo del lavoro e delle attività extra-domestiche con il proprio ruolo di madre e di moglie.
Rivoluzioni sociali ed economiche hanno permesso alla donna di slegarsi dai vincoli che per secoli le sono stati imposti, e di aprirsi al mondo delle attività produttive con un tocco di creatività e sensibilità proprio dell’universo rosa.
Una emancipazione matura trova compimento nella sinergia tra la donna madre sostegno alla crescita dei figli e punto di riferimento nel cammino della vita e della famiglia,  e la donna che ha scoperto nuove possibilità, divenendo strumento attraverso il quale la mente creativa ha visto concretizzarsi ciò che aveva immaginato.

Durante l’iniziativa “Donne creative” si terranno i laboratori di creazione di monili e di pasta tradizionale leccese, che saranno tenuti rispettivamente dalla maestra d’arte Adele Sposato, e dal maestro pastaio Giuseppe Labianca, barese di nascita e leccese d’adozione. Oggi, più che nel passato, le donne sono chiamate ad affrontare nuove sfide: la presenza sociale delle donne è indispensabile per contribuire a far esplodere le contraddizioni di una società organizzata quasi esclusivamente su criteri di produttività.
Quella di Lecce è una iniziativa che appare come una nuova sfida alla quale le donne sono chiamate in relazione al mutarsi della struttura della nostra società: la donna e la sua creatività, attraverso esperienze partecipate, in cui ogni donna potrà scoprire, o riscoprire, il piacere di realizzare qualcosa che valorizzi sé stessa, ma anche recuperare il suo ruolo più tradizionale, al quale ogni essere femminile istintivamente ambisce.
Altra finalità che si persegue l’iniziatova,  è quella di incoraggiare, a partire dalle esperienze di chi è riuscita nell’intento di trasformare una passione in lavoro, le menti creative a sperimentare ed a seguire le proprie ambizioni, magari non fermarsi ad un solo hobby ma sperimentarne mille, per poi approfondire quelli che più piacciono; oppure essere sempre alla ricerca di novità, imparare a  fotografare, il country painting, lo scrapbooking e tutto quello che è creatività.

Castello Carlo V,  Lecce.
Tel. 329/5653626
Ass. cult. Il Cedro del Libano
DALLE 10.00 ALLE 12.00 E DALLE 16.30 ALLE 18.30

Dalla Rubrica Eventi in Puglia di Puglia.info

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *