Escursione guidata nel Brindisino

Costa ed entroterra brindisini, nascondono un tesoro: un vero e proprio tesoro naturale che si può ammirare visitando sia le coste che l’entroterra. La bellezza delle zone del brindisino è evidenziata dall’istituzione di diversi Parchi Naturali.
E’ dal Salento che parte una suggestiva escursione rivolta a coloro che prediligono una giornata in contatto diretto con la natura, per il puro piacere di esplorare ambienti dove si può lasciare libera la mente e staccare dalla quotidianità.

L’escursione è organizzata dal Museo Civico Di Paleontologia E Paletnologia di Maglie (Lecce), in occasione della XIV Settimana della Cultura.
L’escursione geonaturalistica sulla costa del Brindisino, oltre a mostrare le bellezze naturali di questa zona,  tenderà anche a sensibilizzare le persone alla tutela delle del litorale brindisino, al fine di cercare una soluzione definitiva al problema dell’erosione costiera e dei crolli delle falesie che talvolta si verificano.
Nella parte brindisina del Salento una bella zona che si visiterà durante l’escursione sarà quella di Torre Canne, poi proseguendo verso Ostuni si ammirerà una splendida baia sabbiosa, con un ambiente naturale costituito prevalentemente da dune di sabbia finissima, mare pulito e macchia mediterranea in uno splendido paesaggio naturale.
Si ammirerà anche la torre costiera di Santa Sabina, una delle tante torri e fortificazioni che si trovano lungo la costa costruite tra il XV e XVI secolo come avamposto di avvistamento e difesa dalle incursioni dei saraceni.

L’escursione si sposterà poi nell’entroterra brindisino dove i numerosissimi comuni creano un’armonioso collage di profumi, visioni, odori e sapori. Tra  le colline dell’entroterra e le distese pianeggianti del brindisino, si fa strada una comune identità che lega i territori dell’intera provincia, a partire dagli antichi sovrani che si sono susseguiti nei secoli e che hanno restituito importanti testimonianze,  tra castelli e cattedrali.
Tra i cuniculi dei centri collinari, durante l’escursione si ammireranno Ostuni, Cisternino e Ceglie Messapica tutti centri intervallati dal verde degli ulivi tra cui Fasano, dove troneggia la selva omonima, che si caratterizza per la presenza di trulli e ville immerse nel verde delle querce, lentischi e lecci.
La zona inoltre, è nota per le sue importanti testimonianze archeologiche che da Brindisi, si diramano in tutto il territorio ripercorrendo la storia dal popolo messapico ai romani.

La guida d’eccezione sarà il Professor Paolo Sansò, professore associato presso il Dipartimento di Scienze dei Materiali che afferisce all’Osservatorio di Chimica, Fisica e Geologia Ambientali dell’Università degli studi di Lecce, dove insegna Geomorfologia. Da sempre la sua attività di ricerca si è focalizzata sull’analisi morfologica di paesaggi dell’Italia meridionale in particolare della Puglia,   esaminando anche alcuni aspetti del carsismo della regione pugliese. Lo studio degli effetti morfologici indotti dalle vicende climatiche quaternarie lo ha portato a interessarsi alle modificazioni sia naturali che indotte della fascia costiera, da cui un’escursione organizzata per il 15 Aprile 2012 proprio sulla costa brindisina. Attualmente è impegnato nello studio dei geositi del Salento e degli effetti di maremoti storici lungo le coste dell’Italia meridionale.
Dal punto di vista didattico, è autore e coautore di numerose pubblicazioni scientifiche su riviste nazionali ed internazionali, e nel 2005 e nel 2007 ha partecipato alle Pubblicazioni scientifiche del Museo con due suoi lavori.

Sul territorio del Brindisino come del resto in tutta la Puglia, si sono sovrapposti e succeduti diversi popoli, che hanno lasciato tutti tracce del passato sin dal Paleolitico. Il Brindisino dispone inoltre di una natura variegata e di una fauna unica e, sotto il profilo culturale, conta usi e tradizioni popolari, lingue e danze di antichissima tradizione. Il territorio è modellato e curato con attività di coltivazione, semina, pascolo, allevamento, trasformazione dei prodotti vegetali, del latte e delle carni nei prodotti locali tipici della Puglia.

Per Info:
Museo Civico Di Paleontologia E Paletnologia
Via Vittorio Emanuele, 117
Maglie (LE)
E’ obbligatoria la prenotazione
Costo: euro 35,00.
Tel. 0836 485820

Dalla Rubrica Eventi in Puglia di Puglia.info

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *