Federico II e i Poeti fra le stelle

La storia del nostro Universo da sempre affascina l’uomo, e per questo bellissimo viaggio la Società Astronomica Italiana Sezione Puglia, nel 2012 bandisce la IV edizione del Premio Internazionale “Federico II e i Poeti fra le stelle”.
Forse spaventato dalla possibilità di una scomunica, Copernico rese pubblica la sua teoria solo quando si trovò sul letto di morte, nel 1543. Il suo libro “Sulla rivoluzione dei corpi celesti” spianò la strada a Giovanni Keplero, il vero eroe, perché fu lui ad uscire allo scoperto ed a proclamare che al centro dell’Universo c’era il Sole e non la Terra. Keplero potè contare sulla quantità enorme di dati astronomici raccolti durante secoli di osservazioni. Ordinando le sue osservazioni, ed eseguendo i calcoli, capì che il Sole era davvero al centro del Sistema Solare, e che la teoria dei moti circolari era errata.

Da sempre dunque l’Universo affascina l’uomo.
In questo concorso si vogliono celebrare gli scienziati e tutte le meraviglie dell’Universo; si tratta di un premio letterario (opere, in lingua italiana, poetiche e narrative) e artistico (opere in disegno e pittura) contenenti temi, esperienze, ispirazioni e soggetti riferibili  all’astronomia e agli oggetti e meraviglie del cosmo.
Il rapporto dell’uomo con l’interpretazione dell’Universo è fondamentale per lo sviluppo di ogni civiltà, del sapere filosofico, e persino delle strutture sociali ed istituzionali. Il concorso tocca tutte le questioni essenziali ed i grandi pensatori, fino alla nscita e sviluppo della moderna teoria del Big Bang.

L’obiettivo del concorso è quello di promuovere la conoscenza e lo studio dell’Astronomia, quale scienza dell’universo, attraverso l’incrocio con altre forme culturali letterarie e artistiche, che da essa hanno spesso tratto ampia ispirazione, e storiche. Basti pensare ai greci e al loro pensiero filosofico: in coerenza alle inaudite idee di Verità ed Essere, immaginavano che l’Universo fosse Eterno, cioè non avesse mai avuto un inizio e che mai avrebbe avuto una fine; una concezione che ha resistito con tenacia nella storia del pensiero umano, che era addirittura condivisa da Einstein stesso, almeno fino alla prova inconfutabile che l’Universo si espande. Quando noi uomini contemporanei pensiamo agli uomini primitivi, riteniamo che essi dovessero necessariamente considerare l’Universo come terribile e sostanzialmente imprevedibile, e per questo pauroso e temibile. Lo stesso Aristotele spiega l’origine del dell’universo usando la parola “thaumache” che ha un aspetto positivo tradotto in genere come “meraviglia”, ma anche uno oscuro e orribile, all’origine della parola moderna “trauma”.

Il Premio intende, altresì, promuovere la cultura e la storia del medioevo italiano rendendo omaggio alla figura di Federico II di Svevia, che all’Italia meridionale ha consegnato un’inestimabile eredità storico-culturale, definito Stupor Mundi per il suo eclettismo intellettuale e il suo mecenatismo a favore della cultura, delle scienze e delle arti figurative.

Il Premio è aperto ad autori, di qualsiasi età e residenti in Italia o all’estero, di opere letterarie e opere artistiche. E’ aperto, inoltre, a studenti di Puglia, Basilicata, Molise, Campania, Calabria, Sicilia, Marche e Toscana e a soggetti appartenenti a categorie protette residenti in Puglia.
L’uomo ha osservato con cura il cielo stellato, e si è reso conto dell’esistenza delle costellazioni, cioè di leggi regolari, ripetitive. Emerse l’idea di un Ordine Cosmico che diede regolarità non solo a fenomeni terreni come il succedersi delle stagioni, del giorno e della notte, ma si estese all’Universo intero.
Per la vastità dell’argomento, dunque, ogni concorrente potrà partecipare con un numero illimitato di opere.

Verranno premiate varie categorie: PREMIO POETI TRA LE STELLE per i poeti,
PREMIO DE ARTE NARRANDI per le opere narrative, PREMIO STUPOR MUNDI al quale concorrono opere artistiche, PREMIO PUER APULIAE al quale concorrono opere letterarie e artistiche presentate da studenti, PREMIO SAITPUGLIA, per opere letterarie e artistiche presentate da soggetti di categorie protette.

Le opere dovranno pervenire, non oltre il 30 aprile 2012.
I risultati della valutazione da parte della Giuria verranno comunicati a partire dal 15 giugno 2012.
Il concorso è realizzato con la collaborazione organizzativa di “The Lunar Society Italia”, associazione di promozione sociale e divulgazione scientifica con sede a Bari,  “Apuliae Manuscripta” associazione di promozione del patrimonio culturale pugliese con sede a Conversano (Ba), e “Herbora” cooperativa con finalità di solidarietà sociale con sede ad Alberobello (Ba).

Dalla Rubrica Eventi in Puglia di Puglia.info

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *