Festa della Madonna della Lizza ad Alezio

Tra le feste religiose più suggestive della Puglia, senz’altro la celebrazione della Madonna della Lizza nella cittadina di Alezio, è una delle più sentite dalla popolazione. Alezio è una ridente e antichissima cittadina ben conservata e tutta da scoprire, nel cuore del Salento a ridosso di campagne arricchite dai più suggestivi oliveti.

Della prosperità e dell’importanza raggiunte anticamente dalla cittadina, resta la testimonianza della splendida chiesa che in successive fasi di edificazione tra la seconda metà del XII e la prima metà del XIII secolo, venne costruita. La presenza dei resti di un affresco (sicuramente il più antico della chiesa) raffigurante un volto di Madonna di evidente matrice bizantina, accrediterebbe una retrodatazione di circa due secoli. In seguito all’assedio di Gallipoli (1268-69) da parte di Carlo I d’Angiò, la chiesa aletina fu elevata a sede episcopale e intitolata a Santa Maria de Cruciata.
Al centro di una parete della chiesa, una “Vergine col Bambino” benedicente è stato adottato come logotipo della chiesa  per l’iscrizione riportata sulla cornice “Santa Maria dela Licza”.
E’ da questo splendore che partono i festeggiamenti religiosi in onore della Madonna della Lizza.

Questa figura religiosa che Alezio celebra, rappresenta un forte punto di riferimento, nella cittadina di Alezio. C’è un fascino particolare in questa festività celebrata ad Alezio: il pensiero delle riunioni nella chiesa, le preghiere tradizionali, la città illuminata di luci multicolori, le strade ed i negozi  più affollati del solito: nessuno che abbia del sentimento può sfuggire al fascino della festa della Madonna della Lizza.
E così il 14 agosto un mare di folla seguirà la processione della statua della Madonna della Lizza: il nuovo omaggio alla Madonna è stato fatto pensando a colo0ro che da sempre venerano questa Madonna, alla loro fede, al loro impegno, alla loro passione che si tramanda da generazioni; passano gli anni, siamo entrati nel terzo millennio ma la tradizione della processione seguita delle “sparate” e dei “fuochi” continuano e continueranno ancora nel tempo, superando non pochi ostacoli.

Dalla Rubrica Eventi in Puglia di Puglia.info

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *