Festa della vite del Parco del Negroamaro – la focara di Novoli

Il 13 dicembre 2011 a Novoli (LE) nel cuore del Salento, tra il mare Adriatico e lo Ionio, in una zona  con connessioni storico culturali che la rendono unica per la produzione viticola del “Negroamaro”, si celebra  la  Festa della vite del Parco del Negroamaro. Questa festa è il primo atto della festa di Sant’Antonio Abate che proseguirà poi nelle manifestazioni nel gennaio successivo, e rappresenta ormai uno degli appuntamenti culturali, religiosi e turistici più importanti del Salento; l’organizzazione è a cura di Comune di Novoli, della parrocchia di Sant’Antonio Abate, del Comitato festa e Pro Loco Novoli e coinvolge numerosi e importanti partner istituzionali come la Regione Puglia, la Provincia di Lecce, l’ Università del Salento, l’ Unione dei Comuni del Nord Salento e l’Azienda di promozione turistica di Lecce.

Questa festa si terrà insieme alla Rassegna delle Cantine e la sesta edizione della Festa della vite del Parco del Negroamaro vedrà la presenza anche dei Consorzi di Tutela dei Vini DOC Salentini, dal consorzio di tutela del DOC Salice Salentino, del consorzio del DOC Primitivo di Manduria, del DOC Leverano, Copertino, Nardò, Brindisi e Squinzano.

Si tratta di una manifestazione che testimonia annualmente la rinnovata condivisione di obiettivi pubblico-privati per la promozione del territorio dell’area del Nord Salento, ormai area del “Parco del Negroamaro”: comincia fin dal mattino con una manifestazione delle scolaresche, dei rappresentanti
istituzionali di Enti ed Associazioni ed altri partners che in un suggestivo corteo percorrono le vie del centro urbano fino alla Piazza della Focara per rinnovare il rito dell’ inizio della costruzione della focara, un grande insieme di legna  che raggiunge un’altezza di 25 metri e un diametro di 20. Il corteo è guidato dalle Guardie Ambientali a Cavallo di Lecce.

La Focara di Novoli

La focara di Novoli  è in effetti un enorme falò di tralci di vite secchi, sapientemente lavorati e messi insieme con tecniche antichissime, affonda le radici in tempi lontani e precisamente si fa risalire al XVII secolo quando Sant’Antonio Abate divenne ufficialmente patrono di Novoli. La focara, elemento della cultura salentina, è ormai diventato il simbolo di Novoli ed è stato proposto dalla cittadina pugliese come bene immateriale da tutelare nell’ambito del Patrimonio dell’Umanità dell’Unesco.

Il flusso di persone è continuo nei giorni precendenti e successivi, e tocca qualche centinaio di migliaia di presenze, divise nelle diverse manifestazioni ed eventi collaterali.
Le attività organizzate in occasione della  Festa della vite del Parco del Negroamaro sono anche quest’anno numerosissime: dibattiti sulla catena costruttiva, tecniche e tradizioni costruttive, i temi della legna e del fuoco, proprietà ed usi nella storia delle tradizioni locali. Inoltre verranno segnalate produzioni di documentari , video, spettacoli e performance. Si svolgeranno attività di intrattenimento con i prodotti enogastronomici locali,  e gruppi musicali dedicati alla “qualità dei ritmi della vita mediterranea” porteranno musica ed allegria.

Dalla Rubrica Eventi in Puglia di Puglia.info

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *