Festa di Santa Maria della Grotta a Carpignano

Per i popoli del Salento, lo scandire della vita, dalla nascita, fino alla morte, era tutto un susseguirsi di riti e rituali, sia durante i rapporti sociali che durante quelli individuali. Alcuni di questi riti erano principali e fondamentali, mentre altri erano minori, ma sempre usati.
Una sacra leggenda e una processione per rievocarla, sono i protagonisti della festa che ha origini antichissime, in Salento, a Carpignano.
Lontano dalla confusione nel cuore del Salento, si trova un piccolo paese che vanta preziosi monumenti e una suggestiva leggenda: Carpignano. La leggenda narra che il 2 luglio 1568, un vecchio cieco per ripararsi da un impetuoso temporale, fu trasportato dai figli in una grotta abbandonata.
Qui, mentre pregava, si assopì ed avvenne il miracolo dell’apparizione.
La Madonna si mostrò infatti al vecchio e chiese che in quel luogo, dove tra le macerie della grotta si trovava una sua splendida immagine, fosse edificato in suo nome un tempio, ed un altare, promettendo protezione al popolo carpignanese.
Il Santuario, per devozione del popolo, fu speditamente realizzato.

La Festa di Carpignano è dunque legata al culto di SS. Maria della Grotta: appena fuori dall’abitato, lungo la strada che porta a Borgagne, si trova lo splendido Santuario dedicato alla Madonna della Grotta, edificato sul finire del XVI sec. sui resti di un’antica cripta di età bizantina. La sua visione è affascinante ed invita, chi l’osserva, ad entrarvi: al suo interno atmosfera barocca e paleocristiana molto suggestiva.
In quasi tutte le tradizioni la grotta, per la sua suggestione e il mistero di cui è circondata, è ritenuto il punto in cui il cielo incontra la terra. Ogni cultura ha una grotta, dove abitano le divinità che custodiscono le tradizioni ancestrali. Fin dai tempi più remoti, in quasi tutte le civiltà si credeva che la grotta possedesse attributi sacri, che i territori fossero saturi di energia spirituale. A Carpignano questo accade più che mai.
Tradizionale è la consegna delle simboliche “chiavi” del paese da parte del Sindaco alla statua della Madonna, in segno di devozione da parte di tutta la cittadinanza.

Dalla Rubrica Eventi in Puglia di Puglia.info {IMU_468_60}

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *