Festa Patronale di Maria della Visitazione, a Castri

2-7-2014 #madonna dellavisitazione #festapatronalecastri #festesalento

Questo appuntamento da sempre caratterizzato da grandi fuochi pirotecnici, sfavillanti luminarie e rinomati concerti bandistici, rappresenta, per chi di feste patronali se ne intende, l’apertura, in Puglia, della fantastica e sempre affascinante stagione delle feste religiose.

Festa Patronale di Maria della Visitazione, a CastriIl lento passo dei fedeli che scalzi e con grossi ceri tra le braccia volgono il loro sguardo verso la sacra immagine di Maria della Visitazione, rappresenta momenti unici ricchi di pietà popolare, che da sempre contraddistinguono la festa in onore della Madonna. La Madonna della Visitazione è compatrona con San Vito di Castri: i due compatroni hanno origine dal fatto che Castri è nato dalla fusione dei due casali, uniti nel 1888, di Castriguarino e Castrifrancone. Protettrice dei Castriguarino era la Madonna della Visitazione; protettore di Castrifrancone era San Vito.

La festa in nore della Madonna ha significati particolari: la Visitazione da sempre prolunga ed espande la gioia messianica della salvezza. Il 2 luglio è il giorno centrale della festa della Patrona, solennizzata, dapprima, con messe e poi, di pomeriggio, con la processione. La statua della Madonna, in occasione della festa del 2 Luglio 2014 verrà abbellita da fiori e gioielli offerti dai credenti per grazie ricevute, e portata a spalla dai fedeli in solenne processione.

Il 2 luglio sarà dunque il giorno dei grandi festeggiamenti; anche se la Madonna della Visitazione, dal Concilio Vaticano II, viene ricordata in un’altra data, Castri ha ricevuto dal Papa il privilegio di festeggiare la sua patrona all’antica data, sia per non sconvolgere la tradizione radicatissima presso i fedeli, che per evitare festeggiamenti non estivi, perché il clima del Salento potrebbe impedirlo per freddo o nebbia.

Dalla Rubrica Eventi in Puglia di Puglia.info

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *