Festambiente Sud, Ecofestival delle questioni meridionali

Il Festambiente Sud, Ecofestival delle questioni meridionali, nel 2012 è dedicato alla crisi globale , con approfondimenti sulla crisi anche dell’Italia, spiegata attraverso vari dibattiti con un linguaggio più comprensibile possibile, anche per chi di economia non ne capisce molto, ma vuole essere tenuto al corrente sulla situazione reale, spesso nascosta dai media tradizionali. Numerose saranno le tematiche affrontate: quali saranno gli effetti della crisi finanziaria? L’Europa sarà in grado di superare la congiuntura economica negativa trasformando radicalmente il suo modello di sviluppo sociale ed economico? E quale potrebbe essere il contributo delle imprese cooperativee dell’economia sociale in generale all’interno del nuovo scenario geopolitico?
In particolare il festival viene dedicato alla Grecia: in un momento così difficile per la Grecia e per l’Europa economica, il festival del 2012 sarà un omaggio al popolo Greco, e serve per ricordare che é una grande nazione e per ricordare che l’Unione Europea deve essere unione di culture e di comunità umane che si ritrovino in un progetto politico comune basato sulla coesione sociale e non solamente sull’unità economica e monetaria.

Il Festival nel 2012 è dedicato anche alle paure per la fine del mondo: profezie, enigmi e misteri di ogni tipo circolano e contagiano i programmi televisivi. Pare che nel 2012 si assiterà alla fine del mondo, mentre la paura torna ad essere strumento di potere, sotto gli occhi di tutti il mondo sta davvero agonizzando, moralmente, economicamente, politicamente, socialmente, spiritualmente e ambientalmente.

Nel centro storico di Monte Sant’Angelo, città Unesco, si terranno il “FestambienteSud – eco festival delle questioni meridionali” e in contemporanea il “Teatro Civile Festival”, organizzati da Legambiente Monte Sant’Angelo – Circolo “FestAmbienteSud”, socio fondatore del Consorzio 5FSS e partner della rete dei festival di Legambiente FestambienteNet.
Ricchissimo anche il cartellone teatrale (il programma di FestambienteSud s’intreccia infatti con quello di Teatro Civile Festival).
Il Teatro Civile Festival di Legambiente è giunto nel 2012 alla sesta edizione e tratterà di profezie, enigmi e misteri di ogni tipo, comete che a breve impatteranno la terra, pianeti misteriosi che faranno ribaltare l’asse terrestre, tsunami solari, extraterrestri in arrivo o già stanziali e nascosti, complotti planetari, allineamenti cosmici, misteriose adduzioni, morbi alieni sconosciuti, repentini cambiamenti del dna, codici segreti per accedere a segreti ancora più segreti.

Nel 2012 si tratta della nona edizione di FestambienteSud, saranno preceduto da due anteprime, nei weekend 6-8 luglio e 14-15 luglio 2012; il titolo: “Non sarà certo colpa dei Maya”; il fenomeno è socialmente rilevante e sintomatico, palesando la mancanza di chiarezza e di punti di riferimento in cui si trova l’umanità. Cadute le grandi ideologie, dismesse le religioni, resta un vuoto profondo da riempire con il consumismo di prodotti e di idee, e più oscure sono più fanno presa. E in questo anche la religione cattolica fa la sua parte, con il detto e non detto delle profezie di Fatima e Medjugorie, lasciando l’umanità in un limbo di incertezza e di dogmi.

Il presidente nazionale di Legambiente Vittorio Cogliati Dezza e il direttore del festival Franco Salcuni, prevedono anche per il 2012 una grande affluenza di pubblico, grazie anche al fatto che la Grecia assurge in questo momento a duplice simbolo, quello di un’antichissima tradizione culturale che ha portato la civiltà nel cuore del Mediterraneo attraverso il teatro, le arti, la filosofia e la scienza, e quello di una realtà sociale oggi segnata tragicamente dal primato delle perversioni finanziarie internazionali, che mettono a rischio il destino di interi Paesi.

Il calendario musicale prevede Tre Allegri Ragazzi Morti il 21 luglio, Afterhours il 25, Il Teatro degli Orrori il 27, e il gran finale con Capossela il 29 luglio.
Vinicio Capossela porterà il 29 luglio sul palco di FestambienteSud a Monte Sant’Angelo il suo nuovo spettacolo “Rebetiko Gymnastas”: il suo nuovo disco Rebetiko Gymnastas, in uscita a metà giugno, è un lavoro in cui il raffinato cantautore reinterpreta alcuni suoi successi tradotti in Rebetiko, la musica nata a Salonicco negli anni Trenta. Registrato ad Atene, il disco vede la partecipazione di un gruppo italo-greco, tra cui spicca il leggendario bousuki di Manolis Pappos, che sarà sul palco di Monte Sant’Angelo con Capossela.
Il rebetiko è musica nata da una catastrofe, da una grande crisi e da una colossale migrazione, che invita alla ribellione, e alla rivolta individuale, e viene riproposta ora in un momento di grande crisi.

Per ulteriori informazioni:
Legambiente Monte Sant’Angelo
Circolo “FestAmbienteSud”
c/o Museo “G. Tancredi”
Piazza S. Francesco, 1 – 71037 Monte Sant’Angelo
tel. e fax: 0884.565533

Dalla Rubrica Eventi in Puglia di Puglia.info

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *