Festival del XVIII secolo, V edizione a Lecce

Il 24 maggio presso Palazzo Vernazza di Lecce,  continua la rassegna “Risonanze Barocche”, per capire in un contesto perfetto come quello leccese, cosa vuol dire musica barocca, come la si riconosce, che peculiarità ha.
La serata sarà una valida occasione per scoprire, decifrare e approfondire un linguaggio troppo spesso considerato impenetrabile ai non specialisti.
L’Associazione Romana Amici della Musica A.R.A.M., fondata nel 1971, in collaborazione con il Conservatorio “Tito Schipa” di Lecce e altri enti territoriali, organizza la quinta edizione del Festival del XVIII Secolo, dedicato appunto al repertorio del XVIII secolo. La Quinta Edizione 2012 è intitolata: “La storia siamo noi – Arte e vita quotidiana in una società in movimento”.
Nell’ambito del Festival sono stati programmati a Lecce vari appuntamenti dal titolo “Risonanze Barocche”, che hanno coinvolto e coinvolgeranno famosi esperti di musica barocca, apprezzati dal pubblico. Gli appuntamenti si terranno presso il Castello di Carlo V, presso il teatro comunale Paisiello e nel caso del 24 Maggio, al Palazzo Vernazza.

Lo spettacolo del 24 Maggio, finalizzato alla diffusione della conoscenza della produzione musicale e del contesto artistico-culturale dell’epoca, consisterà in una ricostruzione filologica della danza d’epoca barocca, accompagnata dal vivo da un complesso da camera con strumenti d’epoca che eseguiranno brani per balletto e brani strumentali, tratti dal repertorio settecentesco.
Il progetto è nato con il fondamentale contributo dei docenti del Dipartimento di Musica Antica del Conservatorio “Tito Schipa” di Lecce, e si arricchisce dell’ ulteriore apporto di vari altri docenti al fine di costituire una sinergia avente a scopo la valorizzazione di un patrimonio musicale tra i più preziosi seppur di raro ascolto.

Il 24 Maggio verranno proposte all’ascolto del pubblico composizioni tra le più significative del XVIII secolo, collocate nel loro contesto culturale e storico-artistico. Lo scopo è quello di dare visibilità a luoghi d’arte della stessa epoca, in questo caso le meraviglie barocche di Lecce, vivificandoli grazie alla musica, e anche l’ambizione di cogliere un periodo storico nelle sue linee culturali e di costume.
Incontri con l’artista, permetteranno conversazioni che consentiranno di “leggere” la musica dal suo interno, renderanno il pubblico la vera “chiave” per capire insieme cos’ha da dire la musica barocca: saranno conversazioni informali in cui si darà al pubblico la possibilità di colloquiare al fine di una migliore fruizione del concerto.

Dalla Rubrica Eventi in Puglia di Puglia.info {IMU_468_60}

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *