Festival della Dieta Med-Italiana, III edizione a Lecce

dal 26-4-2014 al 4-5-2015 #lecce festivaldelladietameditaliana #lecce #salento

Per il 2014, il festival è organizzato da 21 giovanissimi, accompagnati da un abile imprenditore salentino, impegnato nel campo delle energie rinnovabili: Il festival vuole promuovere uno stile alimentare corretto, che consente di trarre i massimi benefici in salute ed efficienza fisica dal cibo.

Festival della Dieta Med-Italiana, III edizione a LecceRagioni climatiche, storiche e socio-economiche solitamente incidono ed influenzano la cultura alimentare di un popolo e la dieta mediterranea sarà il centro di questo evento enogastronomico nella maggiore piazza di Lecce.
Composto sia dall’aspetto espositivo delle migliori produzioni agroalimentari del territorio che da un ricco programma di seminari ed incontri a tema, l’evento promuoverà il modello alimentare della dieta mediterranea, modello oggi molto più forte rispetto al passato, che privilegia il consumo di cibi naturali, privi di additivi e conservanti chimici.
Questa dieta prevede, inoltre, il consumo di gran parte degli alimenti freschi e entro pochi giorni dalla raccolta.
Quindi agricoltura, alimentazione e ambiente saranno i protagonisti di questa edizione del festival e i tanti prodotti che si troveranno sugli stand appositamente allestiti, potranno essere combinati in diverse maniere raggiungendo una grande varietà di gusti e sapori, adattabili a tutte le esigenze.

L’imprenditore salentino che sponsorizza l’evento, ha recentemente progettato e brevettato una nuova mini turbina eolica ad asse verticale, indicendo anche il concorso “Dai un nome al futuro”, che accompagnerà la manifestazione, per individuare il nome più opportuno da attribuire alla nuova mini turbina.

La dieta mediterranea di cui si parlerà a Lecce, prevede anche movimento e attività fisica, basandosi sul passato: il contadino e l’operaio dei decenni passati lavoravano manualmente tutto il giorno e si spostavano per lo più a piedi o con mezzi di locomozione non motorizzati; pertanto un sufficiente e costante apporto energetico, soprattutto glicidico, diventava indispensabile. Il consumo di piatti unici (es. pasta e fagioli, pasta e ceci, lenticchie, piselli, ecc.), è tra i principali obiettivi che la manifestazione si propone.
Sono annoverabili tra i piatti unici anche la pasta al sugo di carne con aggiunta di formaggio e olio extravergine di oliva del Salento, i minestroni con verdure e legumi, la pizza, mozzarella e pomodoro.

Dalla Rubrica Eventi in Puglia di Puglia.info

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *