Festival dello sport e delle Arti marziali

Tutte le manifestazioni hanno un’ anima, tutte le manifestazioni hanno qualcosa che le contraddistingue e le rende uniche. Quelle sportive più di tante altre. Una manifestazione di successo che ogni anno attira numerosi visitatori a Casarano, in Salento, è il Festival dello sport e delle Arti marziali: il 27 Febbraio 2012 Casarano si trasformerà in una palestra a cielo aperto, in cui sarà possibile conoscere e praticare ogni tipo di disciplina.
Questo spettacolare festival rappresenta un appuntamento fisso per il territorio, un incontro unico per gli appassionati di sport e di sano divertimento.

Lo sport è sofferenza, sacrificio, salute, amicizia, onore e tante altre cose ancora e tutti coloro che dello sport sono veri appassionati non possono che dimostrare queste qualità e partecipare al Festival dello sport e delle Arti marziali di Casarano. Lo sport è anche sinonimo di determinazione, si ha un obiettivo in mente e in quel momento tutti i pensieri scompaiono, la mente è una fonte di energia che invita a continuare.
E’ però anche sinonimo di impegno, grande voglia di mettersi alla prova, superare i propri limiti e realizzare i propri sogni.

Il coinvolgimento di numerose società sportive appartenenti alla Provincia di Lecce, daranno il proprio contributo alla kermesse sportiva. Decine di migliaia di persone affolleranno la zona accomunate dal desiderio di fare sport, inteso non solo come esercizio fisico ma anche come disciplina di vita. Lo sport così definito è un momento di aggregazione sociale, una scuola di comportamento in cui si percepiscono valori importanti come la lealtà e lo spirito di squadra.

Organizzatori, sponsor, testimonial e atleti collaborano tutti nel dare dello sport, ed a ogni manifestazione in particolare, un’immagine al mondo anche attraverso le arti marziali.
Esiste una grande varietà di arti marziali sviluppatesi in luoghi e periodi molto diversi tra loro. In generale, esse condividono un obiettivo comune: sconfiggere fisicamente una persona, o difendersi da un’aggressione fisica. In molte arti marziali, l’apprendimento va al di là dell’abilità di combattimento, includendo l’accrescimento delle capacità fisiche, mentali e spirituali, come insegna lo spirito di questo festival salentino.

Per esempio lo Ju Jitsu è un’arte marziale giapponese il cui nome significa letteralmente ju (flessibile, cedevole, morbido) e jitsu (arte, tecnica, pratica):  si basa sull’antico principio secondo il quale “il morbido vince il duro”.
Il Kali è una arte marziale originaria delle Filippine basata su un antico sistema di combattimento. Le tecniche di base insegnate sono estremamente semplificate:  in un breve addestramento, con poco tempo a disposizione per allenarsi, solo le tecniche più “semplici” sono quelle che realmente possono essere usate con efficacia in battaglia.  Il Kali è famoso per la sua capacità di saper donare al praticante un’elasticità mentale e di tecniche per saper affrontare situazioni di difesa personale.
Il Kung Fu è un termine cinese che significa “abilità, arte”. Questa profonda disciplina rappresenta un’eredità culturale del popolo cinese e unisce indissolubilmente in sè gli aspetti del combattimento, dello sport, della conservazione della salute e della concezione filosofica del mondo. Sport millenario molto ricco di contenuti e forme, al suo interno si contano centinaia di scuole differenti.

Il messaggio che il Festival vuole dare è che lo sport non è solo l’insieme di attività individuali o collettive che
impegnano e sviluppano determinate capacità psicomotorie; ma che lealtà e correttezza devono essere presenti tanto nello sport quanto nella vita di tutti i giorni e occorre credere nell’unione e nella forza del team.
Come ogni anno tutte le istituzioni scenderanno in campo per sostenere quest’importante iniziativa e il fascino indiscusso del Salento contribuisce a dare prestigio e risonanza alla manifestazione.

Dalla Rubrica Eventi in Puglia di Puglia.info

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *