Festival Salento in Tango

 Il Festival “Salento in tango è in Puglia uno degli eventi più attesi dai tangheri e dagli amanti dell’autentica cultura del tango argentino in Italia e all’estero: ballerini ed insegnanti internazionali, musicisti di primissimo livello, stages di tango salon, nuevo e milonguero, milonga, vals, tecnica, chacarera, canyengue. Questo il programma in linee generali, che si svolgerà a Lecce, nel cuore del Salento, dal 25 Giugno al 1 Luglio 2012.
Seguendo la scia del successo di altre edizioni in altre città italiane, il Festival si prepara a dare un forte segnale di qualità proponendo un nutrito cartellone di eventi che permetterà al grande pubblico e al pubblico degli appassionati, di assaporare tutte le sfumature di cui è ricco il tango argentino: musica, danza, poesia, letteratura, spettacolo.
Infatti spettacoli, concerti, conferenze, mostre ed incontri di approfondimento culturale, richiameranno appassionati, addetti ai lavori e grande pubblico da tutte le parti della Puglia e d’Italia.

Il tango, patrimonio immateriale dell’umanità per volere dell’Unesco, apre le porte all’estate 2012 del Salento. Il tango è un ballo totalmente libero, privo di coreografie predefinite, è del tutto privo di schemi ripetitivi: la “salida basica” che molti conoscono,  è solo una combinazione di passi che si utilizza per imparare a ballare, mentre le figure classiche (ocho adelante, ocho atràs, mordida, medialuna) vengono continuamente assemblate, sospese, frammentate e ricombinate, in un’unica caleidoscopica figura che non si ripeterà mai uguale.
Il Festival Internazionale “Salento in Tango”, dedica alla diversità del tango, intere serate nell’affascinante cornice del Salento: è organizzato dall’Associazione Blutango, la quale si propone tutto l’anno di diffondere la cultura del tango argentino attraverso l’organizzazione di corsi, eventi culturali, concerti musicali, attività turistiche e ricreative.

Il tango è un linguaggio con cui esprimersi, ecco perchè nell’ambito del festival verranno organizzati anche corsi per imparare a ballarlo. Le melodie del tango sono così ricche di differenti coloriture musicali, gli stili interpretativi e gli impasti strumentali così diversi, la poetica dei testi così mutevole, che passare da un brano all’altro (o anche da un esecutore all’altro di uno stesso brano) significa entrare in una condizione emozionale nuova, che ispira un portamento e uno stile che non sono mai gli stessi. Le lezioni sono dedicate a chi si lascia incuriosire dal tango per la prima volta. Un corso “primi passi” della durata di 6 ore, infatti, consentirà di imparare a camminare in coppia e a muoversi con disinvoltura nella pista utilizzando tutti i passi basilari.

Il programma serale è vario e ricco di sorprese. Lunedì 25 giugno, una milonguita sarà la protagonista: si tratta di una serata in cui si balla solo tango argentino, per dare il benvenuto in Salento a tutti i numerosi turisti tangueri. Il tango rappresenta una vera rivoluzione nel ballo di coppia: con valzer, mazurca, polka e gli altri balli ha in comune solo la presa fra i due ballerini; tutto il resto segue una logica totalmente innovativa, e i tangueri lo sanno.

Martedì 26 Giugno, è prevista una stupenda serata musicale in piscina, presso I Giardini di Atena (Merine, Lecce), per divertirsi e socializzare.
Giovedì 28 giugno, serata di tango e pizzica: nulla si sa di come sia nato il tango, persino l’etimologia è del tutto incerta, ne vi è un nome, una data, un episodio particolare che sia legato al suo esordio. Analogamente nulla si sa della vera nascita della pizzica, se non come esorcismo delle tarantolate. Come la pizzica appare all’improvviso come una sorta di linguaggio comune del popolo, così appare all’improvviso il tango a Buenos Aires, dove folle di immigrati italiani, spagnoli, tedeschi, russi, famiglie numerose che abitavano fianco a fianco nei grandi conventillos, cominciarono a danzare.
Questa serata di analogie, sarà accompagnata con musica dal vivo ed assaggi enogastronomici.

Il tango non è di apprendimento immediato, e per ballarlo non basta salire in pista e seguire il ritmo, ne è sufficiente accompagnarsi a un partner che già lo conosce e “farsi portare”. Si tratta di un vero e proprio esercizio di concentrazione, e anche chi già lo conosce ha sempre tanto da imparare. Venerdì, sabato e domenica, i ballerini più esperti potranno scegliere tra un ricco calendario di lezioni con due coppie argentine ai massimi livelli internazionali: Mariano ‘Chicho’ Frumboli e Juana Sepulveda, per la prima volta in Puglia, e Rodrigo ‘Joe’ Corbata e Lucila Cionci, che sono anche i direttori artisti del Festival.

E per completare il tutto, al Festival saranno presenti alcuni espositori di abiti sartoriali specifici per il tango e scarpe da ballo realizzate in Argentina. Per chi arriverà da fuori Lecce, sarà anche un’occasione unica per apprezzare le bellezze di una delle più rinomate città d’arte del mondo, grazie al particolare stile barocco, e per vivere le emozioni intense del tango.

Dalla Rubrica Eventi in Puglia di Puglia.info

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *