Frammenti, mostra personale di Enrico Grasso a Monopoli

Frammenti, mostra personale di Enrico Grasso a Monopoli, dall’1-6-2013 al 22-6-2013, Monopoli

Frammenti, mostra personale di Enrico Grasso a MonopoliIl particolare di cose e persone, scale metriche che esaltano la specificità dell’opera, grande attenzione alla resa pittorica: questi sono gli elementi essenziali su cui si fonda l’opera di Enrico Grasso, nato a Roma e diplomato presso l’Istituto Statale d’Arte e poi all’Accademia di Belle Arti di Roma in Scenografia.
Il colore che riporta sulle tele per stesure piatte, ma anche sfumato, pur definendo analiticamente tutti gli elementi del quadro, nello stesso tempo sottolinea il distacco dell’immagine dipinta da quella reale. Questo interessantissimo modo di dipingere, sarà in mostra dall’1 al 22 giugno 2013 alla Galleria Spaziosei di Monopoli (BA) e avrà per titolo “Frammenti”.
Curata da Mina Tarantino, la mostra metterà in evidenza la sottile ironia con cui l’artista descrive il mondo della comunicazione, dove tutto è ben definito, nel vedere una realtà priva sia di sentimento che di ragione. Per Grasso la pittura continua a essere considerata il linguaggio più adatto per un’idea di arte comunicativa, vicina alle sottoculture giovanili; e fondendo visioni di stampo surrealista, immaginario fiabesco e cultura popolare urbana, Grasso ha saputo fare breccia nei cuori delle persone con il suo stile unico e il suo mix di immagini angeliche e macabre allo stesso tempo.

Di Grasso a Monopoli, si potrà cogliere il surrealismo: nelle sue opere egli apre il sipario all’immaginazione più sfrenata, esibendosi in un’arte definita pop-surreale che qualche anno fa ha spopolato nel mondo ridando nuova linfa vitale alla pittura.
Il surrealismo di Grasso ha origine dalla contaminazione di diversi linguaggi visivi mescolati tra loro: il fumetto, i tatuaggi, la science fiction, il cinema, il folklore, il rock & roll e molto altro ancora. Grazie a questo artista, la cultura cosiddetta underground ha smesso di essere considerata “minore” ed è diventata accessibile a un largo pubblico riacquistando la sua dovuta rilevanza.

La luce delle opere di Grasso delinea le forme e i contorni in cui l’uomo si identifica in un frammento che naviga nella confusione mediatica che acceca, con un’etica forse perduta, ma non impossibile da ritrovare. Questo tipo di arte oggi appare una delle espressioni più evocative e seducenti dell’arte contemporanea e rappresenta l’alternativa al gusto minimal concettuale.

Oggi Grasso è apprezzato per l’ineccepibile qualità dei suoi lavori, la cui realizzazione un minimalista delegherebbe a un tecnico specializzato e che invece lui esegue con perizia maniacale. Rappresenta il protagonista di una nuova corrente, forse l’ultima in grado di agitare la acque dell’asfittico panorama della èpittura in Italia.

Per info:
Galleria Spaziosei
Monopoli (Bari)
Orario: da martedì a sabato, dalle ore 17.30 alle 20.30
Tel. 080 802903

Dalla Rubrica Eventi in Puglia di Puglia.info

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *