I Festival sull’abbinamento cibo e vino, a Terlizzi

I Festival sull’abbinamento cibo e vino, a Terlizzi, dal 25-5-2013 al 26-5-2013, Terlizzi

I Festival sull'abbinamento cibo e vino, a TerlizziL’arte di armonizzare e valorizzare al meglio le caratteristiche dei vini e dei cibi fra di loro, si potrà apprendere a Terlizzi, in due giorni dedicati al cibo e al vino, in un festival basato su regole che lasciano comunque spazio al gusto e all’esperienza di chi le adotta.
Si terrà a Terlizzi, presso Palazzo Guastamacchia, la prima edizione del Festival sull’abbinamento cibo-vino, che narrerà di abbinamenti per contrapposizione, che nascono dalla necessità di contrastare o almeno ridurre, in un abbinamento, le caratteristiche dominanti, onde consentire un maggiore equilibrio gustativo: se un cibo per esempio, è prevalentemente grasso, sarà opportuno abbinarlo ad un vino fresco, vivace, ricco di acidità, in grado di pulire la bocca, oppure tannico e alcolico, purché la struttura del piatto lo consenta.
Ma si parlerà anche di abbinamento cibo-vino per similitudine, indispensabile quando il sapore del cibo è a prevalenza dolce: abbinare uno spumante secco ad una torta di crema farcita è un grossolano errore; il piatto perderebbe quella sua sensazione di piacevolezza e rotondità e il vino sembrerebbe aggressivo e quasi amaro; molto meglio per esempio un Moscato d’Asti dolce.

Moltissimi gli esperti che interverranno il 25 e il 26 Maggio per illustrare i vari abbinamenti, che possono risultare vari e interessanti, se ben strutturati: all’inizio del pasto si devono proporre i vini più giovani e delicati, ma si apprenderà che questa scelta dipende dall’antipasto proposto. Per esempio, una piccola scaloppa di fegato, servita con alcuni pinoli e acini di uva passa, impreziosita da qualche goccia di aceto balsamico, potrà essere accompagnata da un bicchiere di vino muffato, dorato e intensamente profumato, morbido e caldo, con una lunga persistenza aromatica intensa.

Altri segreti verranno svelati per accompagnare i secondi piatti: non è regola fissa per esempio abbinare il vino bianco al pesce. L’abbinamento migliore è sempre dettato dalla combinazione tra ingredienti e cottura.
Sempre più spesso crostacei, molluschi e pesci rigorosamente pugliesi, sono consumati crudi, tagliati sottilissimi e composti in deliziosi piatti, e l’abbinamento ideale a questi sapori sapidi e puri sono vini bianchi freschi e di media struttura.

In Puglia esiste una grande varietà di formaggi e i vini proposti in abbinamento seguono il loro profilo sensoriale: grassezza, succulenza, tendenza acida e dolce, aromaticità, intensità e persistenza, sono tutte sensazioni gusto-olfattive che si possono trovare sui vari formaggi pugliesi, e si scoprirà che l’abbinamento del vino si deve quindi adattare a queste particolarità.

Infine, la sensazione che detta l’abbinamento dei dessert è sempre la dolcezza. Il vino, quindi, deve essere dolce, anche se l’incredibile varietà degli ingredienti può arricchire moltissimo le altre sensazioni, in base alle quali si orienterà la scelta finale.

Il singolare evento, promosso da AIS Puglia, riguarderà dunque l’arte dell’abbinamento perfetto del cibo con il vino: quando i sapori si fondono insieme, il risultato sensoriale può essere sublime, una piacevolezza unica, da ricercare, da provare.
Il I Festival sull’abbinamento cibo e vino, insegnerà anche ai meno esperti che non è così difficile come può sembrare: basta un po’ di attenzione e qualche prezioso consiglio che gli esperti che interverranno durante la manifestazione potranno dare, unendo magari la parte teorica a quella pratica, cioè con assaggi di vari cibi e pietanze tipiche pugliesi, per riconoscerne le caratteristiche gustative e conseguente degustazione di vini abbinati.

Per info:
Palazzo Guastamacchia,
Via Giovanni Bovio, 28
Terlizzi, Bari
Tel. 080 35.16.301

Dalla Rubrica Eventi in Puglia di Puglia.info

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *