I Miracoli della Madonna a Taviano

16-2-2014 #taviano #salento #madonnadelmiracolo

La terza domenica di febbraio, nel 2014 il 16 Febbraio, ha luogo a Taviano una grande processione in onore della Madonna del Miracolo, segno di una fede antica, radicata nel cuore di tutti, una delle feste più particolari e antiche del Salento.

I Miracoli della Madonna a TavianoLa Chiesa della Beata Vergine Addolorata di Taviano, che in origine era la cappella dell’antico convento dei Frati Minori Riformati, i quali l’avevano dedicata a S.Antonio da Padova, è detta anche della “Madonna del Miracolo” e possiede una lunga navata fiancheggiata da basse cappelle ospitanti gli altari. E’ qui che in occasione della ricorrenza religiosa, la corona d’oro della statua della Madonna viene con orgoglio mostrata ai devoti cittadini: si tratta di un dono dell’intera cittadinanza tavianese che nel 1954 raccolse l’oro per la fusione della corona stessa.
E da qui parte la lunga processione a cui partecipano sempre numerosi fedeli scalzi in onore della Madonna, per chiedere grazie, o per sciogliere voti.

La caratteristica di questa festa in onore della Madonna del Miracolo, è l’incessante suono delle campane: il maestoso campanile a tre ordini, alto circa 25 metri e dotato di tre campane, vede sulla sua sommità una copia in bronzo dorato della statua della Madonna Addolorata presente nel santuario, opera dell’artista tavianese Salvatore Marrocco.
Tanta devozione si fa risalire ai miracoli avvenuti nella comunità e attribuiti alla Madonna, come quello del 1866 quando una epidemia di colera portò i cittadini a rifugiarsi nelle campagne; i tavianesi però tornarono, e si recarono al Convento per invocare la Madonna Addolorata, la stessa che è oggi nella nicchia dell’altare maggiore, ad avere di loro pietà. Il miracolo avvenne e l’epidemia cessò.

Nel 1894 una grave forma di meningite celebro-spinale aveva colpito Taviano, tanto che varie misure sanitarie, come l’isolamento della cittadina dal resto del Salento, vennero prese. La terza domenica del febbraio del 1894, i tavianesi si recarono al Convento, ne forzarono la porta e presero il simulacro della Vergine per portarlo tra la gente. Da lì a poco l’incubo finì.

Tutta la solennità della giornata in onore della Madonna del Miracolo, si concentra nella lunga, faticosa ed estenuante processione con il fercolo, su cui troneggia maestosa la statua della madonna, che sorretta a spalla da molti devoti, specialmente giovani, percorre le vie e la periferia del paese.

Dalla Rubrica Eventi in Puglia di Puglia.info

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *