II Concorso Enologico Nazionale Vini Rosati d’Italia

II Concorso Enologico Nazionale Vini Rosati d’Italia, dal 4-5-2013 al 18-5-2013, Bari

II Concorso Enologico Nazionale Vini Rosati d'ItaliaBari e il Salento sono le zone della Puglia che più delle altre, offrono una moltitudine di ambienti e coltivazioni variegate. Dalle tipiche coltivazioni mediterranee, come l’ulivo, alle colture e ai prodotti tipicamente pugliesi come le verdure e l’uva.
L’offerta dei prodotti è ampia e variegata: pere, ciliegie, piccoli frutti e verdure come i cavoli e le verdure, il vino rosato. Le manifestazioni enogastronomiche di queste zone sono diventate ormai appuntamenti fissi per gli amanti della buona tavola e del gusto genuino.
Qui la gastronomia si sposa con lo sport come le passeggiate in bicicletta per le verdeggianti campagne pianeggianti, con il relax delle terme, con la cultura e la natura, dalle torri costiere ai castelli medievali.
Nel cuore di Bari anche nel 2013 è giunta la II edizione il Concorso Enologico Nazionale Vini Rosati d’Italia, nato dalla volontà della Regione Puglia, dell’Accademia Italiana della Vite e del Vino, di Assoenologi nazionale e Unioncamere Puglia.
Questo concorso che si terrà a Bari nei giorni 4 e 5 Maggio, e vedrà la premiazione nel suggestivo castello Aragonese di Otranto, è una realtà di tutela e valorizzazione delle aree vitivinicole di queste zone, che, attraverso il recupero delle tradizioni rurali, salvaguardano il patrimonio socio-enogastronomico del territorio.
Il concorso animerà anche i distretti rurali, valorizzando oltre al vino le altre produzioni tipiche e di qualità, senza dimenticare arte, ambiente, cultura ed artigianato artistico.

La tipologia enoica che viene soprattutto valorizzata durante questa manifestazione, riguarda i vini rosati, sempre più richiesti negli ultimi anni.
Anche quest’anno il Concorso assegnerà le prestigiose Medaglie d’Oro, d’Argento e di Bronzo per le seguenti categorie:
1) Vini Tranquilli rosati a denominazione di origine (DOP);
2) Vini Tranquilli rosati a indicazione geografica (IGP);
3) Vini Frizzanti rosati a denominazione di origine (DOP);
4) Vini Frizzanti rosati a indicazione geografica (IGP);
5) Vini Spumanti rosati a denominazione di origine (DOP);
6) Vini Spumanti rosati a indicazione geografica tipica (IGP) e Vini Spumanti di qualità rosati (VSQ).

Le selezioni dei vini in concorso si terranno il 4 e il 5 maggio a Bari, presso Villa Romanazzi Carducci: la manifestazione nata per promuovere la cultura del vino in abbinamento con le produzioni agroalimentari tradizionali e in stretto legame con il territorio, oggi rappresenta un appuntamento per tutti gli appassionati del buon bere e della buona tavola.
Si presenta sotto forma di concorso a livello nazionale, ma anche come un itinerario lungo i sentieri della viticoltura pugliese, un articolato percorso attraverso le aziende vitivinicole e le bellezze della Puglia, per ammirare i vigneti, parlare con i produttori, prendere parte a seminari e degustazioni guidate a cura di sommelier professionisti.

La cerimonia di prmiazione è prvista il 18 maggio a Otranto al Castello Aragonese, e sarà l’occasione per condividere e conoscere le modalità di coltura della vite, le caratteristiche dei vitigni pugliesi e italiani, le innumerevoli espressioni dei vini, le tecniche di degustazione e l’abbinamento con i cibi.

Per info:
Villa Romanazzi Carducci,
Via Giuseppe Capruzzi, 326
Bari
Tel.080 542 7400

Dalla Rubrica Eventi in Puglia di Puglia.info

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *