Il concerto di Vecchioni in Salento

Roberto Vecchioni ha iniziato un lunghissimo e entusiasmante tour che ha già toccato numerose località e ovunque ha riscosso numerosissime presenze e uno straordinario affetto e consenso da parte del pubblico. Il 17 Maggio 2012 sarò in Salento, a Gallipoli: l’uscita avvenuta a fine novembre del doppio cd “I colori del buio” è la prima antologia ufficiale di Vecchioni che mette insieme tre anime musicali diverse solo in apparenza: la cantautorale, la sinfonica e quella jazz. La raccolta è composta di 30 brani scelti personalmente, dei due inediti “I colori del buio” e “Un lungo addio” e da una straordinaria versione di “Luci a San Siro” in duetto con Mina, un pezzo conosciuto in tutto il mondo e che ha dato il via, nel lontano 1971, alla carriera di cantautore di Vecchioni. C’è anche un tributo a Rino Gaetano con la sua canzone “Io scriverò”.
Le canzoni di Vecchioni forse non cambiano le persone ma hanno la capacità di spalancare porte e spesso riescono nel difficile compito di abbattere barriere e aprire serrature interiori, come è noto a tuttti i fans pugliesi che a Maggio assisteranno a questo meraviglioso spettacolo musicale.

La successiva promozione del disco, farà partire una grande tourné nei principali teatri italiani dal 13 aprile 2012, e che sarà denominata proprio “I colori del buio Tour 2012”.
Lo spettacolo in Salento vedrà Vecchioni accompagnato da una band di 6 elementi insieme a una sezione d’archi e ripercorrerà gli oltre 40 anni della sua incredibile carriera tramite i grandi classici del suo repertorio senza dimenticare le ultime produzioni.
Melodie e armonie di Vecchioni sono entrate tra gli evergreen, come Samarcanda o a Voglio una donna, perchè è innegabile che una delle caratteristiche peculiari dei capolavori di Vecchioni, oltre alle melodie, sono i testi, perchè le parole e la poetica di Roberto Vecchioni hanno sempre avuto un peso dominante.
Anche altri progetti fanno di Vecchioni l’uomo eccezionale che tutti conoscono, come la definitiva stesura e la consegna di un altro romanzo per Einaudi che verrà pubblicato a metà del 2012.
Vecchioni da novembre 2011 ha ripreso il suo posto di docente di “Forme di poesia per musica” presso la Facoltà di Scienze della Comunicazione dell’Università di Pavia, dove per l’anno accademico 2011-2012 terrà il corso “Todo cambia-controcanto”, la canzone italiana del dissenso e della speranza.

A Gallipoli Vecchioni non mancherà di presentare anche un brano che lo vide vincitore al Festival di Sanremo 2011, “Chiamami Ancora Amore”, che vinse anche il premio della critica “Mia Martini” e il premio della Sala Stampa Radio e TV. Si esibirà nei suoi più grandi successi, quelli capaci di rappresentare la sua anima popolare,  attraverso i pezzi che hanno saputo conquistare diverse generazioni, come Samarcanda, Per amore mio, Milady, Velasquez, Il suonatore stanco, Figlia da ‘Elisir’, Blu notte, i successi degli anni ’90 come Voglio una donna, El bandolero stanco, e Sogna ragazzo sogna.
In tutte queste canzoni, il pubblico di Gallipoli ammirerà come sempre parole come speranza, figli, leggende, o ancora parole come sogno, viaggio, tempo. E ogni canzone si rivela una tappa importante per svelare parte della storia del musicista e parte della sua poetica.
Parlare  della carriera e delle opere di Vecchioni comporta una serie di difficoltà dovute in parte alla mole della produzione musicale in questione, quasi una trentina di album, e in parte alla complessità letteraria  dei testi: ogni canzone di Roberto Vecchioni è un viaggio nella biografia dell’artista, è un gioco di citazioni e rimandi che inn Salento da sempre viene apprezzato.

Per info:
Teatro Italia
Gallipoli
Ore: 21:00

Dalla Rubrica Eventi in Puglia di Puglia.info {IMU_468_60}

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *