Il cuore degli eroi

Domenica 13 Novembre 2011 al Teatro Paisiello di Lecce verrà rappresentata la commedia per ragazzi “Il cuore degli eroi”. Si tratta del proseguimento della stagione teatrale di spettacoli per ragazzi organizzata in Salento, in un ambiente raccolto, con pubblico non numeroso, e caratteristico per la vicinanza con l’attore.

Lo spettacolo comincerà alle ore 17.00, con ingresso a 5,00 euro e i veri protagonisti saranno il pensiero, il gioco, il divertimento, l’immagine, il confronto, l’incontro, il sorriso.
“Il cuore degli eroi”, con la regia di Silvia Civilla è messa in scena dalla compagnia Terramare di Presicce (Le), fondata e diretta dalla stessa Civilla, riconosciuta ufficialmente come compagnia specializzata nel teatro ragazzi. Oltre alle svariate attività di formazione e produzione, Terrammare gestisce l’organizzazione di rassegne artistico- culturali come quella di Partenze d’Aeroplani che si svolge ogni anno nel Salento e la stagione del Teatro comunale dei Nardò all’interno del progetto “Teatri Abitati”.


La trama narra di una Maestra che viaggia di scuola in scuola per perpetuare, nei bambini, il ricordo delle storie del libro Cuore di Edmondo De Amicis. Con calda e partecipata narrazione, verrà rivisto “Cuore”, il romanzo per ragazzi scritto ambientato nel periodo successivo all’Unità d’Italia in cui il protagonista è un bambino di dieci anni, Enrico, che attraverso un diario scrive giornalmente quello che vede e sente, tutto quello che gli accade intorno.
La storia principale dello spettacolo è quella di “Marco di Dagli Appennini alle Ande”: attraverso una narrazione semplice, senza congetture, e riportando semplicemente quello che accade, si ha l’intento di mostrare un’Italia priva di radici comuni, che cerca di superare le diversità sociali e culturali.

Assieme alla Maestra ci sarà anche Cartoccia, lo spirito di queste storie, che si diverte, però, ad intervenire coinvolgendo anche il pubblico, facendo notare le differenze che intercorrono tra i vari bambini, ponendo l’accento sulla provenienza sociale; è questo che marca di più la distanza di comportamento tra un ragazzo ed un altro nel libro e anche nell’opera teatrale. Si farà notare come sia fondamentale nel percorso individuale del bambino, l’educazione familiare, la disciplina, i valori che vengono dati dai genitori, che formano il carattere dei figli.
Il tutto sarà accompagnato da musiche eseguite rigorosamente dal vivo di Maurizio Mangia, con la scenografia di Sabrina Balestra.

Per maggiori informazioni: 0832 245499

Dalla Rubrica Eventi in Puglia di Puglia.info
{IMU_468_60}

I commenti sono chiusi.