Il fiore che mai ritroverò

L’album d’esordio degli Ocean, presentato  all’Open Space di Lecce è il primo lavoro discografico della band desiderosa di visibilità e che sfrutta  la passione per la musica. Il titolo è “Il fiore che mai ritroverò” e questo importante appuntamento all’interno del nuovo Open Space, è nato per raggiungere tutti i giovani che hanno bisogno di una vetrina per proporsi e rientra nel progetto di Officine della Musica.

Ocean è il nome del nuovogruppo musicale creato nel 2010 da due musicisti salentini che hanno lasciato subito il segno al loro debutto discografico: grande classe, intimismo, eleganza e raffinatezza all’insegna dei suoni della  magica chitarra. Cresciuti con influenze musicali diverse, hanno fatto di questo il punto di forza della nuova creazione, un lavoro incredibilmente bello e suggestivo in cui la protagonista assoluta  è la chitarra, suonata con un tocco delicato ed unico.
La band è composta da Paolo Liberti (voce), Piero Molendini (chitarre), Dario Congedo (batteria) e Luca Alemanno (basso).

Adesso gli Ocean,  debuttano sulle scene con la loro prima fatica: “Il fiore che mai ritroverò” un disco dall’armonia semplice con giri di chitarre molto suggestivi e una voce, quella del frontman del gruppo, che riesce a trasmettere emozioni. La scelta degli Ocean di proporre al loro esordio un lavoro acustico e cantato, a molti potrebbe sembrare quasi azzardata ma il risultato finale dà invece ragione alla giovane band che attraverso la sua musica dà la possibilità di fare un vero e proprio viaggio in atmosfere quasi d’altri tempi. Ogni brano regala infatti l’opportunità di fantasticare, di cercare con l’immaginazione di trovarsi in un luogo particolare.

Il  taglio artistico è ispirato al classico pop inglese, e al rock melodico che richiama sonorità, e la sensazione è che ci si trovi di fronte ad un grande talento:  i componenti del gruppo ci sanno decisamente fare sia nella composizione che nell’esecuzione.
Numerosi gli appuntamenti che attendono la band degli Ocean nei prossimi mesi, soprattutto a Novembre e Dicembre.

Dalla Rubrica Eventi in Puglia di Puglia.info

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *