Il Mercatino del Gusto in Salento

La cucina salentina è strettamente collegata sia alle vicende storiche e culturali del Salento, sia alla vita religiosa e spirituale di questa affascinante zona della Puglia. Nell’ambito dell’iniziativa “Salento d’amare”, nata nel 2008 per promuovere e sostenere le produzioni, le attività e i servizi del Salento, si organizzerà una manifestazione a Maglie all’insegna del gusto.
La fortuna della cucina salentina deve molto all’impiego degli aromi locali: i più diffusi sono il basilico e l’origano, seguiti da alloro, rosmarino, salvia, timo, zafferano e ruchetta. Inutile dire dell’aglio e della cipolla, padroni assoluti della cucina salentina, e dell’immancabile prezzemolo, presente in tutti i piatti.
L’uso dell’olio d’oliva è generalizzato, preferito ad ogni altro grasso, mentre la sugna è destinata alla preparazione di speciali impasti per focacce o dolciumi.

In un tal contesto, Maglie continua a far brillare il nome del Salento nel settore turistico, attraverso un’attenta attività e strategia di promozione culinaria dei prodotti tipici del Salento. Si tratta infatti di una cultura gastronomica regionale complessa ed articolata, che mostra tracce e contributi di tutte le culture che si sono stabilite in Salento  negli ultimi due millenni. Difatti possiamo riscontrare segni delle abitudini alimentari della Magna Grecia passando dai dolci arabi e dalle frattaglie di tradizione ebraica: tutto questo contribuisce a rendere davvero varia la cucina salentina. E poi dicono che le invasioni portano solo cose negative: al Salento moderno hanno lasciato dei grandi tesori come sono considerate le famose ricette che tutto il mondo invidia.

Nei piatti della cucina salentina si usa esclusivamente l’olio extravergine d’oliva, sia per cucinare che per condire. Dall’1 al 5 agosto 2012 infatti ospiterà la XIII edizione del Mercatino del Gusto, manifestazione organizzata per evidenziare le molteplicità dei prodotti salentini, tra cui appunto l’olio extravergine d’Oliva. Il Salento è una terra piena di sole, dove il sole insaporisce ogni cosa: dal grano alle arance, dai fichi d’india ai capperi, dalle olive all’uva. Una terra, il Salento, particolarmente fertile e ricca di prodotti, una cucina essenzialmente agricola e marinara che le ingerenze dei popoli che nella storia si sono succeduti in queste terre, hanno contribuito ad arricchire di nuovi gusti.

Tante bancarelle si snoderanno lungo le piazze e le vie del centro storico cittadino: le migliori aziende di vino, olio, birra artigianale, specialità gastronomiche, dolci, ortofrutta del territori, verranno presentate ai turisti, ai curiosi, agli appassionati del gusto.
Gli ingredienti principali che si troveranno tra le bancarelle di Maglie, sono soprattutto vegetali o marini (pesci e molluschi). La carne è utilizzata di rado. Il sale è soprattutto marino, e i piatti sono impreziositi dalle erbe aromatiche che crescono in abbondanza: basilico, prezzemolo, menta, alloro, rosmarino, salvia, cipolle selvatiche e finocchietto selvatico, insieme a gelsomino, pinoli, uva passa, pangrattato tostato, scorza d’arancia, succo di limone.
Molto utilizzate sono anche le mandorle, le nocciole e i pistacchi, sia nella preparazione di dolci e di bevande che per condire riso e pasta, e molti stand gastronomici nel centro storico di Maglie, promuoveranno queste prelibatezze culinarie.

Un posto di rilevo occupa la cosiddetta “gastronomia da strada” in Salento: sono delle preparazioni veloci, poco costose, come le friselle, pane e panelle, pane con frattaglie, verdure fritte in pastella, arancini.
In alcuni stand verrà servita la pasta, o un piatto di legumi che può essere composto da fave fresche, fave secche, lenticchie, farro o ceci. Molto utilizzato è anche il pane, che accompagna tutti i pasti salentini e che viene sfornato e consumato fresco, direttamente durante la manifestazione: il pane è buono da mangiare con i vari piatti salentini.

Un capitolo a parte poi meritano i dolci che verranno presentati a Maglie, i quali spesso sono a base di frutta e frutta secca. Legati a tradizioni religiose, i dolci salentini sono ricchissimi. Molto utilizzata è la ricotta che serve per la preparazione di numerose specialità, ma anche il cioccolato, goloso e immancabile. Una piccola postilla meritano altresì i gelati e le granite: sono pezzi importanti della vita quotidiana in Salento, soprattutto nei mesi estivi, e vengono prodotti in centinaia di gusti differenti per venire incontro a tutti i golosi che non possono fare a meno di queste prelibatezze.

Nelle giornate di Mercatino, il programma è intenso e fa vivere la città con cene sotto le stelle, degustazioni guidate e appuntamenti musicali. Il Mercatino del Gusto, valorizzerà la relazione e il dialogo tra visitatore e produttore, che diventerà così portavoce della Puglia e delle sue tipicità.  Sarà un viaggio nella curiosità della cucina salentina, una sorta di navigazione nel corso dei secoli formatosi nel corso dei secoli in un patrimonio alimentare unico in italia.

Dalla Rubrica Eventi in Puglia di Puglia.info

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *