Il presepe vivente nell’agrumeto

Per tutti coloro che hanno voglia di fermarsi un attimo  e di godersi la poesia e le suggestioni delle atmosfere tipicamente natalizie del Salento, molte cittadine offrono tutta la magia del Natale in una caratteristica rassegna che anima le loro strade, colora le chiese e rallegra gli animi. Come ogni anno, infatti, numerosi centri si preparano a dare il benvenuto al Bambinello con numerose vivaci iniziative e con l’allestimento di diversi presepi particolarmente elaborati e caratteristici. Ce n’è davvero per tutti i gusti, ed ogni forma di realizzazione della scena della Natività trova spazio tra edifici civili e religiosi, tra grotte e paesaggi, e anche tra un agrumeto, entusiasmando grandi e piccini.

Maglie, anche quest’anno regala a cittadini e visitatori un allegro Natale tra spettacoli, giochi, mercatini e soprattutto il presepe, che, con tecniche particolari ed originali, tra scenari insoliti e bellissimi, regala caratteristiche rappresentazioni della Natività.
Un suggestivo presepe infatti viene allestito fin dai primi giorni di dicembe nell’ agrumeto  del cortile del Centro diurno Stella Orientis. Contraddistinto da questa peculiarità, è conosciuto e apprezzato anche oltre il confine nazionale, meritando lusinghieri consensi e confortevoli elogi.

Sono 140 le persone che si occupano della sua realizzazione. Negli ultimi anni la fama del Presepe nell’Agrumeto si è giustamente allargata e giornali riviste hanno dato spazio alla descrizione del Centro che lo ospita. Inoltre appare segnalato su siti Internet specializzati nel proporre mete e visite interessanti. L’anno scorso è apparso in un ampio servizio televisivo di una TV locale che proponeva e descriveva alcuni tra i più suggestivi presepi d’Italia.


Come per magia il passato rivive con il suo caratteristico paesaggio, il suo folklore e le sue tradizioni, e riprendono vita tra i tronchi di aranci e mandarini, quegli antichi mestieri quasi dimenticati. Ci sono le donne che lavorano al telaio, il lattaio che prepara formaggio e ricotta, il fabbro, il ramaio, il falegname, il calzolaio, il marinaio, la vita che pullula nell’allegra osteria, il pittore, il panettiere, i pastori e la corte di Erode scortata dai centurioni. Al centro del percorso si trova la capanna della Natività.

Ogni anno, già dal mese di settembre, i volontari si mettono all’opera con vernici e pennelli per gli annuali interventi di preparazione e manutenzione degli scenari. Basta passare a trovarli nella loro sede per costatare di persona e sentire direttamente da loro la storia del presepio, di cui vanno giustamente fieri, in quanto è il primo esempio di presepio costruito in un agrumeto con il preciso intento di renderlo visibile a tutti.

Il presepe lo si può vedere alla Casa della Provvidenza Stella Orientis di Maglie nei giorni 25, 26 dicembre e 1, 2 e 6 gennaio, dalle 17.30 alle 21.30.

Dalla Rubrica Eventi in Puglia di Puglia.info

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *