Il teatro dialettale a Melendugno

Fino a qualche decennio fa, in Salento notevole è era stata l’influenza del realismo sul teatro e, in particolar modo, del verismo su quello italiano, forse per l’adozione da parte di tutti gli autori di tecniche che riproducevano fedelmente la realtà; era questo il presupposto dell’opera teatrale che raffigurava eventi e situazioni di una società fondata sui valori della famiglia e del lavoro, che connetteva il drammatico con argomenti quali l’adulterio, il fallimento economico e il suicidio per debiti, il dovere e le apparenze da osservare ad ogni costo.
Oggi sembra prevalere un teatro dialettale, in cui tradizioni e antiche culture ritornano a galla.

La fioritura di diverse tradizioni legate al teatro dialettale in Salento, è stata assicurata soprattutto dal lavoro di alcuni grandi attori comici, che utilizzano un vario repertorio locale, offrono versioni dialettali di commedie e drammi di origine diversa o producono essi stessi testi che servono da base per grandi scene di abilità comica.

Mercoledì 18 gennaio alle ore 21,00 il gruppo Teatrale Modesto Ciaterino presenterà “Lu zito de Sorma”: tra tutte le tradizioni dialettali locali, quella che in Italia ha prodotto i risultati più notevoli è stata quella pugliese.

La rappresentazione che avverrà al Cine-Teatro “Nuovo Cinema Paradiso”, intende proporsi come reazione antiborghese e come opposizione ai modelli d’impronta veristica, ormai sfruttati e stancamente ripetitivi, senza per questo abbandonarsi agli eccessi. Gli attori vogliono rappresentare sulla scena l’inscindibile mescolanza di comico e di tragico, di razionalità e d’incoerenza, di sanità e di follia che costituisce la vita nella sua totalità, soffermandosi soprattutto, con spirito pungentemente satirico tipico del Salento, sugli aspetti paradossali e assurdi della condizione umana.

Troppo spesso il senso del tragico e la ansiosa ricerca di distinzione tra verità e finzione fanno del protagonista dell’opera teatrale lo specchio del crollo dei valori della società. Il Teatro Pubblico Pugliese, Apulia Film Commission, in collaborazione con Associazione Scenastudio, hanno fatto in modo invece che la stagione 2011-2012 presentasse un cartellone molto ricco, a partire proprio dal teatro dialettale, capace di far sentire questo nuovo spazio culturale di tutti e per tutti, per offrire alla città di Melendugno ed al territorio vicino un buon pretesto per scegliere di trascorrere una serata a teatro e di trovare le condizioni ed il motivo per ritornarci molte altre volte.

Info e prevendita tel. 0832 832217 – 835528 – 338 3169702

Dalla Rubrica Eventi in Puglia di Puglia.info

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *