Il tesoro dei pirati

Il teatro è una forma espressiva, che fonda le radici in una antica cultura, in risposta all’esigenza di divulgare pensieri ed emozioni. Il teatro Tatà a Taranto, opsiterà la commedia ideata e diretta da Gianfrancesco Mattioni, Silvano Fiordelmondo, Diego Pasquinelli, dal titolo “Il tesoro dei pirati”, adatta a famiglie e bambini dai 5 anni in poi.
La compagnia è attiva nell’ambito del teatro più moderno, proponendo spettacoli a diffusione scolastica e non, realizzando progetti e collaborazioni con autorevoli istituti nella città di Taranto.

Il Tatà dà una importanza fondamentale alla comunicazione teatrale, articolandola principalmente seguendo tre direzioni: la parola, il mimo (o linguaggio del corpo) e la scena (scenografia e costumi); “Il tesoro dei pirati” sembra rispettare tutte queste  esigenze: già in passato il teatro è stato un mezzo di comunicazione atto ad educare gli spettatori; ancora oggi, a Taranto e in particolare con questa commedia,  riveste questa funzione adattata al pubblico e al target di spettatori.

Il 5 febbraio 2012, alle ore 18.00, verrà rappresentata questa commedia: al centro della storia ci sono le imprese di Milo e Burnaco che incappano in rocambolesche avventure. Con l’avvento della televisione la buona abitudine ad andare a teatro aveva subito un’inflessione, mentre attualmente assistiamo ad una riscoperta del teatro. Viene rivalutata l’esperienza di assistere ad uno spettacolo “dal vivo”, con attori che si fanno interpreti della narrazione, imperfetti perché umani, molto in antitesi alla sterilità televisiva dove tutto scorre ma lascia poche emozioni.
Avvicinare i bambini fin da piccolissimi al teatro è un’esperienza che li arricchisce, andando a stimolare le doti innate dei bambini della fantasia e dell’immaginazione.

Tra numerosi colpi di scena, i due protagonisti riescono ad impossessarsi della chiave del forziere del tesoro, che dovrebbero consegnare al comandante Red, il cattivo che vuole affondare una nave spagnola. Una serie di imprevisti rovinerà i loro piani e contemporaneamente li porterà a capire che al di là dell’oro e dei gioielli sono ben altre le cose preziose della vita: il tesoro più grande è quello dell’amicizia e della solidarietà.

L’idea definitiva della compagnia teatrale è quella di offrire non uno spettacolo da fruire passivamente ma un occasione completa di gioco e intrattenimento educativo: “Il tesoro dei pirati” è un’opera che genitore e bambino possono vivere insieme.
Venire a teatro diviene allora un esperienza condivisa che sarà piacevole anche per i grandi giocando su una doppia lettura ironica a “misura di adulto” delle situazioni vissute da Milo e Burnaco, che potranno diventare lo spunto per giochi da fare insieme, per gli immaginari del bambino, per ripetere l’esperienza un po’ come si torna a fare un nuovo giro su una giostra.

Biglietto unico: 6 euro
Taranto teatro TaT
ore 18.00
Info. 099.4725780

Dalla Rubrica Eventi in Puglia di Puglia.info

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *