Illuminando Lecce

Il Natale in Salento è un momento magico e dicembre è senza dubbio uno dei mesi più belli da trascorrere in città. Ci sono i mercatini di Natale, le vetrine sono addobbate e piene di luci e gli alberi di Natale adornano le piazze della città. Il crepuscolo si riempie di una luce calda e magica, le persone sono più socievoli e si sente aria di festa.
Il capoluogo salentino propone quest’anno “Illuminando Lecce”, 8 installazioni luminose di artisti affermati e di giovani emergenti, che renderanno ancor più magica l’atmosfera.
Per la prima volta la città di Lecce diventa protagonista di un importante evento di arte contemporanea, che premia l’iniziativa coraggiosa di due giovani curatrici salentine, impegnate attivamente, con l’aiuto delle istituzioni, nel rinnovamento culturale del territorio pugliese.

A cura di Ilaria Caravaglio e Chiara Miglietta, e organizzata dalla Associazione Culturale “AttivArti”, la manifestazione “Illuminando Lecce”, sta già riscuotendo grandi consensi.
Come si può intuire, Lecce a Natale è un luogo speciale. Se fa freddo, ci si può fermare in una sala da the o comprare un bicchiere di vin brulé da uno dei chioschi che si trovano nelle vie della città, che offrono anche le classiche pettole natalizie. A fine novembre aprono i mercatini di Natale e l’atmosfera natalizia aleggia sino a fine dicembre quando poi inizieranno le celebrazioni per Capodanno.


Dal 3 dicembre 2011 all’8 gennaio 2012,   nelle strade principali della città sarà possibile ammirare   opere luminose di artisti , che puntano all’abbattimento degli sprechi: sono tutte progettate con materiali ecosostenibili e lampade a risparmio energetico.
Il progetto è nato a partire dall’idea presentata a un concorso indetto dalla Regione Puglia “Principi Attivi 2010 – Giovani idee per una Puglia migliore” e risultando vincitore ha ottenuto i finanziamenti per la realizzazione dell’evento, spazzando via migliaia di progetti presentati.

Alcune strade intorno a piazza Mazzini verranno chiuse al traffico nel periodo di Natale a Lecce, per consentire il migliore svolgimento dei mercatini   e il passeggio delle persone sotto le luminarie. Saranno zona pedonale  anche le vie Cavallotti, Garibaldi e XXV Luglio, e i viali Otranto e Marconi. Per l’occasione verranno aperte le aree di sosta, con tariffa giornaliera unica, dell’ex Foro Boario, dell’ex Carlo Pranzo, dell’ex Gil, dell’ex Arena Aurora, del Catasto, della Torre del Parco, di Settelacquare, del Centrum. Tutte queste zone, saranno collegate con il centro da bus navetta,o con bus delle linee urbane.

L’evento verrà presentato venerdì 2 dicembre alle ore 11.30 all’Open Space di Palazzo Carafa alla presenza del sindaco Paolo Perrone e degli artisti che hanno curato e realizzazioni, Chiara Miglietta e Ilaria Caravaglio.
La mostra Lumina Terrae, presso l’ex Conservatorio di Sant’Anna, completa questa iniziativa eccellente: è una mostra dedicata al tema della luce e della terra, ad ingresso libero,aperta tutti i giorni dalle 10 alle 13.30 e dalle 15 alle 19.

Tra l’altro a Lecce ogni anno si svolge a Lecce la tradizionale fiera dei Presepi e dei Pupi che attira numerose persone da tutta Italia, e quest’anno sarà illuminata dalle installazioni di cinque artisti riconosciuti dalla critica in ambito nazionale e internazionale: Marco Appicciafuoco in Piazza Sant’Oronzo, Franco Losvizzero, Sandro Marasco in Piazzetta Brizio de Santis all’angolo con Viale Trinchese, Salvatore Mauro in Piazza Santa Croce.
Giancarlo Cauteruccio, regista-scenografo-artista visivo, il 3 e 4 dicembre illuminerà Piazza Duomo con un intervento scenografico eccezionale.
Tre giovani eccellenti, selezionati con il Bando “concorso di idee” dell’Accademia di Belle Arti di Lecce: Francesca Cucurachi, Fabrizia Persano e fuori concorso, Emanuele Saracino, avranno inoltre l’opportunità di confrontarsi con i maestri contemporanei già affermati completando la scenografia urbana con le loro opere luminose.

Dalla Rubrica Eventi in Puglia di Puglia.info

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *