In Salento, musica per la sagra della piscialetta

In Salento, musica per la sagra della piscialetta, dal 5-7-2013 al 7-7-2013, Surbo

In Salento, musica per la sagra della piscialettaLa cucina salentina è sobria e presenta sapori semplici preparati con sapiente maestria. La semplicità dei piatti è legata ad una storia territoriale fatta di miseria e povertà. Le condizioni di vita difficili imposero alla popolazione salentina di preferire l’utilizzo di alimenti poveri: ecco che l’olio si preferiva allo strutto e le minestre alle pastasciutte.

Ancora oggi a Surbo vengono celebrati gli antichi sapori: tre giorni di festa in nome della “piscialetta”, il tradizionale pane dei poveri.
L’alimento fondamentale in Salento è senza dubbio il pane, che è presente sotto mille forme e sapori in tutto il Salento, dal filone alle friselle, dai crostini alle focacce, dalla schiacciata con l’olio alle pagnotte aromatizzate con uva passa e rosmarino. Anche i taralli del Salento rappresentano l’aspetto tipico di semplicità e di povertà che un tempo caratterizzava la cucina di questo territorio.
E’ proprio con il pane che nascono numerose ricette salentine come la piscialetta, ricavata dagli avanzi del pane appena lievitato, una sorta di focaccina che si impastava con olio e peperoncino per far acquisire sapore e fragranza diversi, grattando e raccogliendo i pezzi di pasta sul tagliere di legno.
Si aggiungevano pomodoro, capperi, olio extravergine di oliva e peperoncino, si reimpastava e si infornava.

Alla piscialetta veniva data la forma di un tarallo, ma qualcuno la faceva anche a forma di piccola pagnotta. Il sapore era intenso, il profumo mediterraneo, fragrante fuori e morbida dentro. Ancora oggi è presente in Salento un’incredibile continuità storica, ed esaminando tutte le città salentine si nota che la cucina è semplice fatta di pochi ingredienti cucinati sapientemente. A Surbo protagonista, ancora una volta, è la semplicità e piatto simbolo è la famosissima piscialetta.

L’Associazione Sagra Della Piscialetta si propone di diffondere la cultura popolare e la memoria delle tradizioni salentine in via di estinzione e quest’anno aggiunge un programma musicale di tutto rispetto. La Sagra infatti, oltre alle ricette gastronomiche è anche spettacolo, e il 5 Luglio si esibiranno gli “Alla Bua” un gruppo nato dalle esperienze più tradizionali della cultura musicale salentina. Il 6 luglio l’attesissimo concerto di Stella, la splendida voce solista dell’Orchestra della Notte della Taranta, e Rankin Lele e Papa Leu si esibiranno dal vivo in una moltitudine di forme artistiche diverse ma sempre coerenti.
Infine il 7 luglio il gruppo Briganti di Terra d’Otranto, composto da Tonino Friolo, Giovanni Sperti, Antonella Esposito, Andrea Cappello, Christian Palma e Stefano Blanco, regalerà un finale splendido.
Queste magnifiche e notissime voci approdano a Surbo e trovano una cornice di grande impatto emotivo. La musica racconterà le emozioni sospese tra le campagne punteggiate di olivi e il mare, in cui il canto melodioso delle musiche salentine si spanderà.
Surbo ha organizzato un racconto in musica, per strumenti e musicisti che si concerteranno con voci e musiche melodiose alla sagra della piscialetta.
Insomma, per il 2013 la sagra della piscialetta sarà in Salento una splendida occasione per tutti gli appassionati di gastronomia che potranno farsi cullare dalle note dei concerti e assaporare i piatti preparati da grandi chef salentini.

Dalla Rubrica Eventi in Puglia di Puglia.info

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *