Iniziative in Salento, Dicembre a passo lento

Iniziative in Salento, Dicembre a passo lento dal 1-12-2012, al 9-12-2012, ore 8.00, Salento

La bellezza primordiale del Salento, le masserie disseminate tra secolari oliveti, rocce plasmate dalla millenaria azione dei venti, il mare sempre presente in ogni scorcio, la macchia incontaminata e profumata: questo regala l’iniziativa “Dicembre a passo lento”, una passeggiata di una settimana tra i luoghi unici e rari del Salento, tra purezza primigenia, e notorietà internazionale.
In numerosissimi aderiscono anno dopo anno a queste iniziative, ammirando tanto i sentieri impervi, che le fantastiche scogliere che richiamano paesaggi da sogno. Si tratterà di una settimana di cammino nel tiepido clima salentino, dove a dicembre i prati sono fioriti e si cammina ancora in maglietta.
I dislivelli molto modesti renderanno la magnifica iniziativa accessibile a tutti, in parte vicino al mare in parte nell’entroterra, tra panorami da sogno, mari azzurrissimi, oliveti, terrazzamenti, macchia mediterranea, muretti a secco. I sentieri salgono sul versante e seguono la costa, regalando scorci panoramici molto belli, specialmente in dicembre quando la macchia mediterranea è ancora fiorita. La conformazione delle rocce è in alcuni tratti pure particolarmente varia e caratteristica e di una bellezza mozzafiato.

In particolare, per sabato 1 dicembre è previsto il ritrovo dei partecipanti a Lecce, e domenica 2 dicembre, la passeggiata si svolgerà da Casino dei Turchi (laghi di Alimini) a Otranto: è proprio ai Laghi Alimini che è stato organizzato il secondo ritrovo possibile per domenica 2 dicembre alle ore 11. Laghi Alimini è uno dei luoghi più suggestivi di tutta la Puglia: incastonati le campagne dell’entroterra e acqua verde smeraldo, sono raggiungibili percorrendo a piedi uno splendido sentiero panoramico con una vista mozzafiato. Le guide citano giustamente il luogo come uno dei più particolari e suggestivi del Salento. L’arrivo ai laghi con vista dall’alto, racchiusi da un anfiteatro di rara imponenza e bellezza, toglie il fiato.

Il 3 dicembre, da Otranto si raggiungerà Casamassella: con il suo incredibile paesaggio, la zona è una delle punte del Salento, che gode di maggior fascino e che più è stata capace di stimolare la fantasia degli abitanti e dei viaggiatori nel corso dei secoli.
Le torri a protezione dai saraceni, si trovano lungo i sentieri accuratamente segnalati che scendono al mare, oppure che si inoltrano all’interno della spettacolare macchia mediterranea, eccezionalmente colorata e profumata anche in dicembre, che contribuisce a donare a tutta l’area un aspetto di vero eden selvaggio ed incontaminato.
Cartelloni appositamente piazzati consentiranno di apprezzare la flora e la fauna del luogo nelle sue specie e dettagli, e rendono questo luogo perfetto per gli appassionati di trekking e birdwatching.
Un breve itinerario di soli 11 chilometri, perfetto da fare a piedi, paesaggistico e culturale allo stesso tempo, con vasti panorami di ampio respiro e l’affascinante storia dei Castelli salentini inespugnabili, tra miti e leggende.

Durante la giornata del 4 Dicembre, da Casamassella – Porto Badisco si arriverà fino a Santa Cesarea Terme: sono 14 chilometri di cammino, poco più di una passeggiata su buon sentiero, che risulta estremamente affascinante dal punto di vista paesaggistico e storico. Intorno la rigogliosa e profumatissima macchia mediterranea farà da cornice ideale all’affascinante paesaggio: mirto, rosmarino e corbezzolo, lecci e ginepri dalle forme articolate riempiranno tutto, regalando uno spettacolo di struggente bellezza. Il sentiero prosegue sulla costa e da qui si raggiungono affascinanti insenature e incontaminate e solitarie cale.

Il 5 dicembre da Santa Cesarea Terme si giungerà a Castro: si tratta di 8 chilometri di strada e durante il cammino i panorami diventano velocemente sempre più ampi su tutta la vallata fino alla comparsa del mare azzurro e delle spiagge su un bel tratto rettilineo di costa. E’ qui che anche in pieno inverno si può vivere uno dei mari più incontaminati del Salento: fondali fatti di secche, canyon, grotte, del raro corallo rosso e di una varietà indescrivibile di pesci tra cui cavallucci marini, polpi, murene, ed anche astici ed aragoste che rappresentano incontri abituali per chi si immerge nelle acque cristalline di questa zona. Un vero paradiso per gli amanti del diving come del più semplice snorkeling, in tutte le stagioni.

Poi, giovedì 6 dicembre, da Castro si partirà alla volta di Tricase: è la passeggiata ideale per chi ama la tranquillità e il relax di un luogo esclusivo ed il fascino di una natura straordinariamente ricca. Un tratto di costa caratterizzato da imponenti e maestose scogliere erose dal vento, con grandi massi trasformati talvolta in curiose sculture, piccole baie solitarie circondate dalla verdeggiante macchia mediterranea e dalla trasparenza delle acque tra panorami e paesaggi di indescrivibile bellezza.
Qui si potranno anche gustare le specialità culinarie migliori del Salento: dalle sagne ‘ncannulate alle orecchiette, dal sugo con il pomodoro salentino, ai magnifici carciofi, dalle zucchine ai pasticiotti, per terminare con prelibatezze enologiche quali il Negroamaro e il Primitivo, vini rossi dal cuore caldo come il sole del Salento.

Il 7 Dicembre da Tricase si raggiungeranno Tiggiano, Corsano, Gagliano del Capo, per un totale di 14 chilometri, per vie tra muretti a secco, tra boschi di quercia vallonea, l’albero dalle grandi ghiande simbolo di questa parte di Puglia. Lungo il percorso saranno visibili litorali sabbiosi con calette rocciose e macchia mediterranea tipica. Queste spiagge hanno acque limpidissime.

Sabato 8 dicembre, da Gagliano del Capo si giungerà fino a Santa Maria di Leuca: si ammireranno 10 chilometri di spettacolari piscine naturali e profondi fiordi che regaleranno sensazioni uniche agli amanti della tranquillità e della natura. Imponenti pareti rocciose e un mare cristallino di un profondo blu, faranno da cornice. Qui, numerosi sentieri e discese a mare percorrono la costa tra ginepri, graniti e rocce sedimentarie in un esplosione di colori e profumi. Per domenica 9 dicembre è previsto il viaggio di ritorno, alla scoperta anche in questo caso di scenari di grandissima suggestione.

Per info:
La Compagnia dei Cammini
tel. 0439 026029
Iscrizioni: 14 posti disponibili

Dalla Rubrica Eventi in Puglia di Puglia.info

Un pensiero su “Iniziative in Salento, Dicembre a passo lento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *