IntegrAzione

Integrazione

“IntegrAzione” è una affascinante mostra fotografica prolungata fino all’8 Gennaio 2012, dato il grande successo di pubblico, curata da Integra Onlus, con scatti del fotoreporter del Corriere della Sera, Vittorio Arcieri.
Molti gli scatti riguardano la cittadina di Otranto, tra la strade di uno dei borghi più belli d’Italia, da sempre punto di incontro tra le culture di oriente ed occidente. Protagonista assoluta sarà la Cattedrale dai caratteri tipici della architettura e scultura pugliese del XII secolo, con le arcate a doppia ghiera lunata che ricadono sulle colonne marmoree, e capitelli finemente scolpiti in stile corinzio.
La storia millenaria della città di Otranto è stata da sempre influenzata dalla sua proiezione verso oriente: Capo Palacìa, rappresenta infatti, il lembo di terra più ad est d’Italia; gli scatti più suggestivi riguardano questa zona.

L’iniziativa della mostra fotografica, si colloca nel progetto ‘Raccontare l’esodo. 1991-2011. Approdi e Naufragi’ promosso dall’Istituto di Culture Mediterranee della Provincia di Lecce, in collaborazione con la Regione Puglia e con il Comune di Otranto. Uomini, luoghi, avvenimenti, storia e memoria si intrecciano per ricordare quanto sia fondamentale non dimenticare.

La città di Otranto è stata anche definita come la Bisanzio del Salento, a causa della grande influenza che l’Impero ebbe su queste sponde dell’Adriatico: ciò ebbe notevoli ripercussioni anche a livello artistico e architettonico, e numerose sono le fotografie che lo testimoniano. La Chiesa di San Pietro viene spesso associata a quella di Santa Sofia a Costantinopoli mentre la Cripta della Cattedrale alla “Cisterna” di Bisanzio, come mostrano alcune foto esposte nel Castello Aragonese.

Il grande e assoluto protagonista delle fotografie resta comunque il Castello di Otranto che più volte, nella storia, è stato luogo di accoglienza di popoli lontani. La storia del castello di Otranto è legata soprattutto all’episodio dell’assedio dei turchi del 1480, in seguito al quale gli Aragonesi decisero di ampliare la struttura difensiva esistente con i torrioni dotati di cannoniere. Numerose le rappresentazioni, alla mostra, del Castello com’era prima e come è stato modificato in seguito.
Molti scatti riguardano le magnifiche torri nominate Alfonsina, Duchessa e Ippolita; altri sono relativi al bastione detto ”il Fortino”.

Belle le immagini mostrate  al pubblico relative ai rapporti tra Otranto e Taranto: con Taranto ed il suo impetuoso sviluppo, Otranto entrò presto nelle mire della città che puntava ad avere un ruolo di primo piano sulle rotte che passavano da questo lato dell’Adriatico;  tarantini conquistarono Otranto solo dopo decenni di lunghe e sanguinose lotte.
Anche i rapporti tra Otranto e Costantinopoli, mostrano ancora tante testimonianze: con la divisione dell’Impero Romano in Occidente ed Oriente, Otranto entrò nelle mire di Costantinopoli che con la successiva caduta dell’Impero d’Occidente, insediò ad Otranto facendo della città il caposaldo delle proprie dominazioni nell’Italia meridionale.

Le immagini di Arcieri riproducono in tutta la loro intensità drammatica anche  il ventennale degli sbarchi albanesi sulle coste pugliesi: un viaggio nella memoria che torna ancora una volta a celebrare quell’epoca che ha segnato il territorio di Otranto. Ogni elemento di questa vicenda è ricco di valori e significati. Per ogni pugliese,il grande esodo albanese del 1991 rappresenta un punto di svolta, un passaggio obbligato, nella vita di chi lo ha vissuto.

Le immagini di Arcieri mostrano anche una delle più precoci testimonianze di rapporti con le popolazioni dell’area Egea: considerando l’odierno centro urbano della città, gli scavi effettuati hanno rilevato la presenza di ceramica ad impasto associata a vasi micenei risalente al XIII – XI secolo A.C.
Tracce di insediamenti in questo periodo sono state rinvenute in via Faccolli, in prossimità della chiesetta bizantina di San Pietro, e in via delle Torri, nell’insenatura del porto.

Per info: Castello Aragonese
Via Castello
73028 – Otranto (LE)

Dalla Rubrica Eventi in Puglia di Puglia.info

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *