IX edizione del Festival d’arte Apuliae

L’Appenino Dauno presenta una serie di rilievi montuosi allineati che degradano fino alla pianura del Tavoliere. Qui la gente è ricca di tradizioni e spirito di ospitalità.
I monti della Daunia sono l’unica parte della regione che ha subito l’influenza diretta degli Appennini, condividendo parte dei fenomeni tettonici di sollevamento che ha prodotto la formazione delle vette più alte della regione, il delinearsi dei corsi d’acqua, che con la loro azione erosiva hanno portato alla formazione delle numerose valli presenti.
Il Festival d’arte “Apuliae”, giunto alla sua nona edizione nel 2012, si svolge in questa zona, ed è nato nel 2004 per volontà dell’Associazione “Spazio Musica” e di numerosi altri enti pubblici e privati con la finalità di offrire stimoli culturali ed artistici proprio alla zona collinare dell’Appennino Dauno.
Chiese, castelli, torri fortilizie, masserie, costruzioni in pietra, faranno da naturale cornice.
I paesi coinvolti si affacciano tutti sull’Appennino Daunoe sono legati dal comune obiettivo di valorizzare il patrimonio archeologico e storico dei propri territori attraverso speciali iniziative e attività di spettacolo dal vivo.

L’obiettivo del Festival tra le città di Foggia, Pietramontecorvino, Casalvecchio, Roseto, Celenza, Biccari, è quello di puntare i riflettori, per varie serate, su alcuni di questi meravigliosi luoghi, attraverso una offerta di spettacoli il più possibile variegata, accessibile e qualificata artisticamente realizzati in location di grande interesse storico e architettonico (chiese, borghi medievali, palazzi nobiliari, castelli, chiostri, piazze storiche).  Il Festival avrà anche alcune attività collaterali tra incontri, iniziative e pubblicazioni legate al teatro.

La particolarità del Festival d’arte è quella di voler mostrare spettacoli nuovi in contesti estremamente suggestivi, in cui la commistione delle varie arti sia l’elemento caratterizzante.
Quest’anno, oltre agli spettacoli itineranti, ci saranno vari momenti dedicati alla danza e alla musica della tradizione popolare: il liscio, il folk e la pizzica dei ‘tarantolati’ saranno i grandi protagonisti. L’arte verrà osservata anche dal punto di vista architettonico: si potranno visitare palazzi storici, chiese, monasteri e punti panoramici. Nel percorrere le vie dei vari borghi si potranno scoprire le arti artigiane, tra le vecchie botteghe di arti e mestieri; si scopriranno le mostre, i mercati, le taverne e le osterie. Si scopriranno le arti antiche mentre alcune strade saranno imbandierate con vessilli che mostrano lo stemma borbonico e quello della bandiera sabauda a significare, anche visivamente, il passaggio dal Regno delle Due Sicilie al Regno d’Italia.
Si mescoleranno cinema e musica, danza e musica, teatro e musica, ma soprattutto circo e musica, un nuovo accostamento che, col confronto e lo scambio tra due mondi così diversi, conferirà un tocco innovativo e insolito alla programmazione.

Non è facile immaginare una programmazione che ogni anno si ripeta e si rinnovi contemporaneamente. Creare nuovi spettacoli, prevedere le reazioni del pubblico, offrire un prodotto culturale accattivante, ma di qualità, è un lavoro affascinante che richiede molta energia e creatività. Eppure l’entusiasmo che nel 2012 ha spinto ad organizzare la nona edizione del Festival Apuliae è stato trascinante.
Il gioco tra le arti è stato il motore principale di una programmazione originalissima che accosta mondi e linguaggi lontani fra loro, realtà creative che poco usualmente si intersecano e che ancor meno usualmente dialogano all’interno di contenitori culturali come festival e rassegne.

Tantissimi saranno gli artisti coinvolti tra registi, ballerini, direttori, solisti, attori, musicisti, coreografi, maghi, acrobati, giocolieri: una minuscola babele la cui arte sarà nell’estetica della finzione, nell’invenzione di realtà posticce, nell’esaltazione ingenua di spettacoli fuori misura. Schegge di un mondo a ridosso dell’Appennino Dauno, in cui gli acrobati si fonderanno con le orchestre, e  i comici con il teatro.

Dalla Rubrica Eventi in Puglia di Puglia.info

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *