IXX edizione della Sagra della Piscialetta a Surbo

Surbo è una cittadina salentina, poco distante da Lecce, dall’atmosfera calda e gradevole, situata sulla costa adriatica, un antico e pittoresco borgo ammantato di fascino.
La cucina è del territorio, tipica salentina, è di quelle che recupera gli antichi sapori di questa terra rielaborandoli in modo moderno.
Fin dal 1993 è stata istituita questa sagra con l’intento di far conoscere la cittadina di Surbo per qualcosa di buono e di indimenticabile: nacque così la Sagra della Piscialetta, che unisce oggi i valori della tradizione gastronomica locale a quelli della storia di Surbo.
Oggi la sagra è giunta alla sua IXX edizione e permette di rivivere tutte le più straordinarie e genuine emozioni di un tempo passato che profuma di nuovo, grazie alla Piscialetta.
La piscialetta è una specie di focaccina che un tempo si impastava raccogliendo, letteralmente, grattando i resti dell’impasto preparato nella mattira, antichissimo utensile di legno in cui veniva impastato il pane.
La piscialetta è una sorta di piatto antico di un mondo ormai scomparso, una piccola focaccina del saporitissimo grano salentino che racchiude in sè millenni di tradizione.

Durante la sagra verranno offerti anche i piatti tipici della cucina casereccia di Surbo: vari salumi tipici del luogo accompagnati da una gettata di formaggi dal profumo caratteristico; le tegliette di pasta al forno mantecata, filante di mozzarella di bufala al ragù salentino; piatti a base di pesce dagli ingredienti segreti.

Ma soprattutto, nel 2012, ciò che stupirà sarà il ricchissimo programma musicale, che prevede nella serata del 2 agosto i suoni e i ritmi del Salento presentati dai Notias (nome che significa “meridione”), un gruppo che ripropone, in chiave tradizionale, i brani più rappresentativi della musica popolare salentina e meridionale, con lo scopo di valorizzare e tramandare attraverso la musica del sud d’Italia, l’amore per il meridione e per la musica popolare.
Nella stessa serata si esibiranno i Dary Cover, 7 elementi capitanati da Gigi De luca (chitarra e voce) e Tonio Paladini (batteria e voce) che sono i fondatori di questo gruppo,  e proporranno brani degli anni 60 70 e 80, spaziando tra Funky, Roch, Rythm n’blues.

Il 3 agosto, sotto il cielo stellato di Surbo, la musica spazierà da quella dei  Tammurria, (gruppo fortemente voluto da alcuni volontari del centro diurno di assistenza ai disabili, e che oggi riscuote enorme successo), a quella della Bandadriatica, un gruppo di musicisti nato su un veliero che veleggiava tra i porti dell’Adriatico incontrando importanti esponenti della musica tradizionale e di contaminazione etnica con i quali componeva le musiche che diventarono poi le basi del loro repartorio.

Il 4 agosto sarà la volta del gruppo Le Anime Bianche che coniugheranno magistralmente la tradizione popolare con la poesia in una spiccata teatralità, e con una intensa interpretazione. Stella Grande, la cantante e maggiore interprete del repertorio del gruppo, è famosa per la sua potentissima voce.
Nella stessa serata i Papa Chango, band composta tutta da elementi provenienti da altre band, proporranno uno spettacolo dedicato a Manu Chao, alle sue canzoni e alla sua inconfondibile
patchanka.

Infine il 5 agosto i 7 musicisti del gruppo Fabbrica Folké si esibiranno in un repertorio che spazia dalle pizziche del più profondo Salento, ai canti di lavoro e stornellate, alla world music, contaminando il tutto con sonorità rock e new age. Concluderanno la serata i Rewind, con musicisti e ballerine che, con la loro musica da discoteca degli anni 70, accompagnata naturalmente da un abbigliamento che richiamerà gli stili dell’epoca, divertiranno il pubblico.

Dalla Rubrica Eventi in Puglia di Puglia.info

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *