James Taylor and his Band

Molti teatri italiani, in primavera avranno l’onore di ospitare un concerto di James Taylor, e lo stesso accadrà al Teatro Team di Bari il 27 Marzo 2012: in questa data il cantante  presenterà ufficialmente ai fan, le canzoni da lui composte per celebrare uno dei periodi più floridi della sua carriera.
Dopo vari album di grande successo, come “Dad love his work” e “New moon shine”, il cantautore torna con nuovi brani che hanno già riscosso un grande successo.

I fans di James Taylor sanno che al di là di una fortunata nascita nel 1948 a Boston, e del fatto di avere fratelli tutti musicisti e di aver avuto l’occasione di studiare violoncello da bambino, la vita di Taylor non è stata tutta semplice: cadde vittima di una profonda crisi depressiva e entrò in un ospedale psichiatrico del Massachussets.
Ma questa esperienza, seppur negativa, ispirò alcune tra le sue prime canzoni. Nel 1966, a 18 anni, tornò a New York e formò un gruppo che battezzò Flying Machine. La band pubblicò un singolo.

Da allora ne è passato di tempo, ma il successo di Taylor continua ianrrestabile, basti ricordare che  l’11 settembre scorso Taylor è stato uno degli  artisti invitati, dal presidente Obama, ad esibirsi durante la cerimonia a Ground Zero per i 10 anni dall’attentato alle Torri Gemelle, commuovendo  tutti con una performance acustica di “You Can Close Your eyes”, composta nel 1971.

I fans pugliesi conoscono però la fama di James Taylor, sanno bene che nel corso della sua lunga carriera ha vinto 5 Grammy Awards, 40 dischi d’oro e molteplici dischi di platino.
I riconoscimenti attribuiti a Taylor non sono certo terminati, proseguendo col Century award, il massimo riconoscimento della rivista americana Billboard, nel 1988; nel 2000 è stato insignito nella Rock’n’Roll Hall of Fame e nella prestigiosa Songwriter’s Hall of Fame.  Il comitato dei Grammy nel 2006 seleziona Taylor come come MusiCares Person of the Year, e nel 2008 il suo album “One Man Band” è nominato agli Emmy Awar.

Il suo album di debutto intitolato “James Taylor”, uscì in Inghilterra alla fine del 1968 e negli Stati Uniti nel febbraio del 1969. Ma fu solo con “Sweet baby James” pubblicato nel 1970 in California, che ottenne lo sperato e meritato successo, grazie anche al singolo “Fire and rain”.
Nel 1971 uscì il portentoso singolo “You’ve got a friend”, che arrivò al numero uno in classifica, e verrà riproposto tra i primi brani al Teatro Team, per la gioia di tutti i fans.

Numerosa la discografia di Taylor, tra cui si ricorda l’album ONE MAN DOG, del 1972, e WALKING MAN del 1974 , che raggiunsee la top five. Nel 1977 l’album JT, vendette più di due milioni di copie e anche FLAG, del 1979, ebbe un certo successo, così come i lavori a venire.
Per tutti gli anni 80 Taylor continuò a girare il mondo in tour, e alla fine, nel 1988 pubblicò NEVER DIE YOUNG, che vendette milioni di copie. Dopo vari altri successi, e una vita privata cvostellata da matrimoni e divorzi, nel 2004 Taylor si impegnò nel tour “Vote for change” insieme a Bruce Springsteen, R.E.M., Pearl Jam e altri, con l’intento di mobilitare il voto delle elezioni presidenziali a favore del candidato democratico John Kerry.


Nel 2004 uscì la raccolta di canzoni natalizie JAMES TAYLOR AT CHRISTMAS, ristampata con qualche aggiunta due anni dopo. A fine 2007 arrivò ONE MAN BAND, accompagnato da un DVD e tratto da un tournée in solitudine con il pianista Larry Goldings, contenente la rivisitazione di vecchi classici in versione semi-acustica.
Nel 2008 il successo di COVERS, disco di reinterpretazioni di brani altrui, riportò Taylor in vetta alle classifiche e nel maggio 2010 pubblicò “Live at Troubadour” con l’amica  Carole King: il tour che seguì venne visto da oltre 500.000 persone e risultò essere il tour più seguito nell’estate 2010 negli Stati Uniti.

Il concerto di James Taylor è molto atteso a Bari, dove si tima che ci sarà il tutto esaurito, grazie anche al fatto che nel 2011 la  rivista Rolling Stone ha inserito James Taylor nei  100  migliori Artisti ( musicali) di tutti i tempi “100 greatest singers of time”.

Prezzi al Teatro Team:
Poltronissima VIP: € 71,00
Poltrona: € 60,00
Ia Galleria: € 49,00
IIa Galleria: € 38,00

Dalla Rubrica Eventi in Puglia di Puglia.info

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *