La cage aux folle, il vizietto

Il Teatroteam di Bari, nel mese di marzo del 2012, prevede delle eccezionali serate all’insegna della cultura e dello spettacolo. Per ampliare l’offerta di teatro di qualità per il suo pubblico, offre ulteriori spunti per affrontare argomenti rilevanti per la crescita culturale, e uno fra tutti è la rappresentazione di “La cage aux folle, il vizietto”, con Massimo Ghini e Cesare Bocci.

Dal 2 al 4 marzo 2012, sotto l’eccelsa regia di Massimo Romeo Piparo, la storia narra la vicenda di Renato e del suo compagno Albin: gestiscono uno sfavillante locale notturno per travestiti a Saint Tropez, dove Albin si esibisce come drag queen con il nome d’arte di “Zazà”.
I due vivono insieme e hanno con loro Laurent, figlio di Renato, nato da una relazione con una ballerina.
I temi dei diritti e del rispetto dell’altro divengono sempre più importanti in un mondo come il nostro, e in questa commedia vengono trattati temi di attuale importanza, dove i percorsi di maturazione interiore necessariamente si devono accompagnare alla conoscenza di riti e culture differenti. La consapevolezza di essere soggetto di diritti ed il sapere riconoscere agli altri pari condizione, possono incentivare l’autostima del pubblico che si prevede numerosissimo a Bari, sostenendo lo sviluppodi valori condivisibili e migliorando le relazioni interpersonali.
In questo percorso il teatro viene visto dunque come mezzo culturale di primaria importanza.

La trama prosegue sul palcoscenico con un colpo di scena: Laurent annuncia di essersi fidanzato con la figlia di un politico reazionario e ultra-conservatore e che, in occasione della visita dei futuri suoceri, desidererebbe che Albin non fosse presente, per non fare cattiva impressione sul futuro suocero.

Massimo Ghini, che interpreta divinemente il suo ruolo in questo simpatico spettacolo, iniziò la sua carriera artistica proprio come attore di teatro; il suo debutto nel cinema avvenne nel 1984 con “Segreti segreti” e da lì fu tutta una escalation verso il successo. Cesare Bocci anche iniziò la carriera d’attore a 23 anni frequentando la scuola di recitazione e appassionandosi al mondo del teatro con la Compagnia della Rancia di Tolentino, di cui è socio fondatore.
La commedia ” La cage aux folle, il vizietto” continua con una serie di equivoci comici, che movimentano la vicenda fino a una conclusione a sorpresa, che sicuramente lascerà stupito il pubblico barese.

Date e orari:
02/03/2012 – ore 21,00
03/03/2012 – ore 21,00
04/03/2012 – ore 18,30

Dalla Rubrica Eventi in Puglia di Puglia.info

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *