La Dama del mare, V edizione

Le regole della Dama sono note: mangiare tutte le pedine dell’avversario, oppure bloccarlo in una posizione di stallo, non è obbligatorio mangiare, non esiste la regola del “soffio”, una pedina può mangiare una dama, non è obbligatorio fare il doppio salto quando se ne ha la possibilità, si è liberi di mangiare i pezzi dell’avversario, senza dover rispettare alcuna precedenza.
Ma la Dama che si gioca il 7 Agosto a Castro, è diversa.
Si tratta di figuranti in costume che ricordano, con una rievocazione storica, l’assedio dei Turchi del 1537 nella Contea di Castro, e che verrà rappresentato da una partita a dama su scacchiera gigante con pedine viventi.

Questa rievocazione storica ripropone simbolicamente situazioni di epoche passate senza confondersi con attività folkloristiche o feste paesane, con l’intento di valorizzare e riscoprire le tradizioni storico-culturali del popolo salentino. Tutto il centro storico verrà trasformato, grazie ad addobbi e stendardi rinascimentali.
A partire dalle 21,o0, si svolgerà nel centro storico di Castro la V edizione della rievocazione storica “Dama del mare”: la spettacolare partita si svolgerà su una scacchiera gigante, e vedrà sfidarsi 24 pedine appartenenti alla squadra dei Turchi e a quella della Contea di Castro, abbigliate con costumi rinascimentali e dotate di armi dell’epoca. L’armata turca guidata dal condottiero Ariadeno Barbarossa, incontrerà la resistenza del conte Antonio Gattinara della Contea di Castro.
I due declameranno le mosse della partita dall’alto di due balconate speculari. Il gruppo di sbandieratori metterà in musica i colpi subiti dai due schieramenti.

La Dama del Mare sarà uno spettacolo artistico-culturale di intrattenimento, che viene da vari anni ormai proposta al pubblico: dove non arrivano i libri, il cinema, il teatro  può arrivare questa affascinante Rievocazione Storica, organizzata dalla pro loco Castro, in collaborazione con l’associazione castro medievale, con la sua grande capacità di portare il pubblico presente a vivere in prima persona le scene proposte.

La “Dama del mare”, protagonista dell’evento, rappresenta la Concordia che trasforma la violenza dell’assedio in una nobile partita, il cui vincitore è sconosciuto. Il rievocare è dentro ognuno di noi, ed è quindi parte integrante della formazione di ogni essere umano e nello stesso tempo fonte di crescita culturale, antropologica e sociale.
In una società dove il modo di comunicare è monopolizzato dai mass media (televisione, internet, radio, e così via), questa Rievocazione Storica è un’ arte che permette di trasmettere la storia di Castro interagendo in modo completo, dando la possibilità anche ai turisti di vestire abiti di epoche passate ed entrare nel palcoscenico della storia, diventando così spettatore-attore.

Dalla Rubrica Eventi in Puglia di Puglia.info

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *