La devozione per la Madonna Del Soccorso a Porto Cesareo

La devozione per la Madonna Del Soccorso a Porto Cesareo, dal 27-6-2013 al 28-6-2013, Porto Cesareo

La devozione per la Madonna Del Soccorso a Porto CesareoIn Salento l’onore e la devozione della gente per la Beata Vergine Maria, è veramente grande. Non c’è infatti un solo mese dell’anno che non abbia feste in suo onore. Solo tra giugno e settembre, vi sono oltre sette feste del calendario ecclesiastico a lei dedicate.
A Porto Cesareo, per esempio, proprio di fronte al mare si trova la Chiesa della Madonna del Perpetuo Soccorso, accanto alla Torre Cesarea, la torre costiera della cittadina. La Madonna del Perpetuo Soccorso, è la patrona del paese; una leggenda vuole che il quadro della protettrice, trafugato da mani ignote una decina d’anni orsono, fu donato da un marinaio turco superstite da una nave che naufragò e per ringraziamento donò il quadro alla chiesa; ma nella realtà degli avvenimenti il culto e il quadro della SS. Vergine del Perpetuo Soccorso fu portato nella spiaggia cesarea dai Padri Redentoristi che giunsero nella cittadina nel 1879.

Il comitato cittadino ha presentato alla Stampa e alla cittadinanza il programma culturale dei festeggiamenti in onore della Madonna del Soccorso: risulta ricco di novità il calendario di eventi promosso per questa festa religiosa nel 2013, che ha come obiettivo quello di far riscoprire ai salentini la pia tradizione della venerazione per la Madonna del Soccorso.

Ogni anno centinaia di pellegrini, il 27 e il 28 Giugno , si ritrovano per partecipare alla festa vicino alla chiesetta in riva al mare: da qui parte una suggestiva processione in onore della Madonna del Soccorso, accanto alla Cappella dedicata a Santa Cesarea, ex protettrice della cittadina. Oggi protettrice di Porto Cesareo è la Madonna del Perpetuo Soccorso.
Intorno alla chiesa si sviluppa la festa, con arrosto di capretti, piatti di verdure offerti all’aperto, specialità salentine, le frise perfette da abbinare al caldo del periodo. Il 27 Giugno è grande festa per i devoti che da varie luoghi del salento arrivano presso la Chiesetta dai colori mediterranei, a piccoli gruppi intonando canti, accompagnati dagli strumenti più tradizionali come l’organetto ed i tamburelli.
Dopo la messa, la statua della Madonna del Soccorso viene portata in processione preceduta dalle donne scalze in segno di devozione.
Toccanti sono i momenti in cui dopo il rientro della statua in chiesa tutti i fedeli in fila passano a salutare la Madonna, toccandole le vesti, anche con fotografie di congiunti, per i quali si chiede una grazia o comunque li si raccomanda alla Madonna del Soccorso, perché dia loro buona salute.
Molti giovani partecipano con devozione, oltre a studiosi ed etnofotografi.

Dalla Rubrica Eventi in Puglia di Puglia.info

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *